Ritiro della patente - Esame alcolemico e poi anche quello tossicologico » Mi restituiranno la patente dopo questo calvario?

Sono stato fermato il 02/09/18 con un tasso alcolemico dello 0,82 prima soffiata, e 0,77 la seconda: ritiro della patente 3 mesi con sanzione di 532 euro: ora dopo gli esami del sangue tutti regolari mi hanno dirottato a fare l'esame tossicologico: Chiedo se è nella norma visto che i tre mesi di ritiro sono ora passati e hanno aggiunti altri 45 giorni.

Il verbale parla chiaro, perché questa ostinazione? Passati questi 45 giorni riavrò la patente?

Mi rendo conto che e una macchina burocratica a scopo di lucro ma qua si gioca con la quotidianità della gente che deve campare come un carcerato in libertà vigilata.

Quando si viene fermati per guida in stato di ebbrezza inizia, purtroppo, un iter molto lungo: oltre alla sanzione pecuniaria, al trasgressore viene sospesa la patente a tempo determinato, in base alla gravità della situazione.

Finita la sospensione, si è tenuti a sottoporsi a degli esami presso la commissione medica locale. Gli esami sono incrociati e comprendono visita oculistica, analisi del sangue, test delle urine tossicologici e una visita dallo psicologo ( a volte anche test della personalità). Gli esami tossicologici sono compresi anche se non fosse stato riscontrato nessun uso di sostanze stupefacenti. E' la prassi.

Alla fine degli esami, qualora non fossero stati riscontrati problemi, si riottiene la patente, ma solo a tempo determinato. Infatti, a scadenze temporali (di solito 6 mesi, 1 anno, 2 anni, 3 anni, 5 anni e infine 10 anni) si è tenuti a sottoporsi nuovamente agli esami sopra elencati, che sono esclusivamente a carico del trasgressore (circa 2 o 300 euro in base ai costi delle commissioni mediche locali). La visita va prenotata presso le ASL in base alla scadenza della patente ( conviene prenotare almeno 3 mesi prima visto l'alta affluenza).

Insomma, per ritornare a ottenere una patente a normale scadenza, di dieci anni, bisogna attenderne altrettanti. Qualora venisse riscontrato un abuso di alcol o di sostanze stupefacenti la faccenda ricomincia dal principio. Con nuova sospensione. La guida in stato di ebbrezza è sicuramente un reato grave, soprattutto dal punto di vista di chi commette omicidio stradale o arreca danni ad altre persone.

Bisogna dire che però, al momento, in Italia, non viene fatta alcuna distinzione. Anche chi viene sorpreso a controlli con tassi alcolemici molto bassi, e non abbia commesso incidenti, viene sottoposto allo stesso calvario ed alla stessa spesa economica costante negli anni. Bisogna anche ricordare che per tassi alcolemici sopra gli 0,8 g/l si va sul penale e bisogna affrontare un processo.

16 dicembre 2018 · Giuseppe Pennuto

Altre discussioni simili nel forum

ritiro e sospensione patente

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca