Quali sono i termini per opposizione al provvedimento prefettizio di ritiro cautelativo d'arma?

Detenevo un'arma per motivi di lavoro subordinato, circa 18 mesi fa: a seguito di un post su Facebook in cui denunciavo alcune gravi irregolarità aziendali (tuttavia non fu fatta nessuna querela, né denuncia nei mie confronti) l'azienda informò la Prefettura che ordinò alla Questura di ritirarmi in via cautelativa l'arma in mia dotazione e la relativa licenza di Porto di Pistola per difesa personale. Nell'ordinanza prefettizia la motivazione fu la seguente "Soggetto impulsivo e logorroico".

A quei tempi, non avendo possibilità economica di fare ricorso al tar a questa ridicola ordinanza, lasciai scadere il mio Porto d'armi di durata biennale e cominciai a cercarmi un diverso lavoro. Attualmente vorrei tornare a fare il lavoro precedente e devo rifare tutta la documentazione per un nuovo porto d'armi. Sto facendo visite mediche psichiatriche presso strutture pubbliche che attestino la mia sanità mentale e fisica e presentarle in Prefettura per ottenere la revoca dell Ordinanza. Essendo un ritiro cautelativo (e non un sequestro per colpa o dolo) quali sono i termini per fare opposizione scritta all'ordinanza del Prefetto?

Il testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (regio decreto 773/1931) all'articolo 38 dispone che il prefetto ha facoltà di vietare la detenzione delle armi da fuoco, munizioni e materie esplodenti, anche se regolarmente denunciati, alle persone ritenute capaci di abusarne.

Contro li provvedimenti del prefetto chi vi ha interesse può presentare ricorso (in via gerarchica) al Ministro per l'interno, nel termine di giorni dieci dalla notizia del provvedimento.

Mi spiace, ma l'arbitrio nella procedura ha un livello intollerabile: probabilmente i vertici della società da lei criticata sulla pagina Facebook sapevano a bene chi rivolgersi per danneggiarla.

10 maggio 2018 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Creditore mostra pistola al debitore - Si tratta di esercizio arbitrario delle proprie ragioni e non di violenza privata
Ci si chiede se la condotta posta in essere dal creditore, che recatosi presso il debitore appoggia la pistola su di una scrivania formulando la pretesa di rimborso di un'obbligazione peraltro legittima, oltrepassi o meno i limiti dell'esercizio arbitrario delle proprie ragioni, integrando il ben più grave reato di tentativo ...
Ritiro della patente - Si può chiedere al Prefetto il permesso di guidare per tre ore al giorno
Quando l'infrazione al codice della strada prevede la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida, la patente è ritirata dall'agente di polizia che accerta la violazione. Forse non tutti sanno che, entro cinque giorni dal ritiro, il conducente a cui è stata sospesa la patente può presentare istanza ...
Bonus mamma » Scopriamo quali sono i requisiti per ottenere il premio di 800 euro
Bonus mamma finalmente al via: vi spieghiamo come è possibile ottenere il premio di 800 euro. Nel comma 353, articolo 1 della legge di bilancio per il 2017 è previsto che a decorrere dal 1 gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all'adozione di minore dell'importo di 800 ...
Patente scaduta e rinnovo » Come fare per recuperare la patente in caso di ritiro
Durante il corso della vita, può capitare che la patente di guida venga ritirata. Ad esempio il ritiro può avvenire, quando, per una dimenticanza, ci si scorda di effettuare il rinnovo e si continua a circolare con la patente scaduta. All'interno dell'articolo, faremo chiarezza su quando effettuare il rinnovo ed ...
Guida alla sanzione amministrativa della sospensione della patente
La patente è ritirata dall'organo di polizia che accerta la violazione e del ritiro viene fatta menzione nel verbale che ti viene consegnato. L'organo di polizia che ti ha multato, a questo punto: 1) ti rilascia un permesso provvisorio di guida, al solo fine di consentirti di condurre il veicolo ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca