Rispetto per chi ha debiti e vende la casa

In riferimento a questa discussione, chiedo: qualora i miei riuscissero a vendere la casa in maniera regolare; cioè:

1. a prezzo di mercato,
2. a qualcuno che non ha gradi di parentela,
3. e che acquisterebbe la prima casa,
4. con una transazione monetaria regolare tra banche

Secondo voi nel caso non potessero comunque saldare i debiti la revocatoria sarebbe matematicamente impossibile o comunque probabile?

Se prelevassero tutto l’introito rimanente dalla vendita, la cosa sarebbe legale? O un giorno qualcuno direbbe: dove sono i soldi della casa? Bisognerebbe giustificare qualcosa o semplicemente “non ci sono piu”?

Premesso che in questo campo non v’è nulla di matematico, si può solo dire che l’azione revocatoria dell’atto di compravendita dell’immobile, proposta dal creditore, dovrebbe risultare inammissibile, perché la legge deve tutelare il terzo acquirente in buona fede.

E’ evidente che nascerebbero problemi dalla conseguente possibilità di pignoramento del conto corrente del debitore, ma se sul conto pignorato non ci sono disponibilità liquide, se non risultano donazioni indirette (passaggi di denaro verso parenti o affini, soggetti ad azione revocatoria) e se non vengono rinvenuti altri beni di proprietà del debitore, il creditore non può sindacare sul come è perché siano stati dilapidati i soldi ricavati dalla compravendita.

8 Marzo 2016 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Relativo a chi vende la propria casa avendo molti debiti
I miei genitori hanno diversi debiti sia con creditori privati e fisco-contributivi. Hanno messo in vendita la casa per riparare il più possibile la situazione. Un possibile acquirente, andando in banca per chiedere il mutuo per l'acquisto, ha ricevuto un'informazione dal bancario il quale sostiene che, a partire dal 2016, se il debitore non salda tutti i propri debiti, la vendita viene annullata con conseguente perdita della caparra dell'acquirente. Naturalmente questo frena l'acquirente. La domanda è: ciò di cui parla il bancario è la normale questione sulla revocatoria già conosciuta, oppure dal 2016 ci sono delle novità sull'argomento e l'azione ...

Relativo a chi vende la propria casa avendo molti debiti - parte seconda
In riferimento alla mia precedente domanda vorrei verificare se ho capito: l'azione revocatoria ha come requisito per essere attuata il fatto che venga richiesta entro un anno dall'atto notarile? Nell'ipotesi che i miei genitori vendessero la casa oggi e tenessero buoni i creditori per un anno dalla data dell'atto notarile, sarebbero, loro e l'acquirente, passato quest'anno, inattaccabili? ...

Se il condomino moroso vende l'appartamento
Sono debitrice del condominio in cui è ricompreso l'appartamento di mia proprietà per i contributi condominiali degli ultimi due anni e per le quote condominiali relative all'esecuzione di alcuni lavori di ristrutturazione nello stabile. Sono disoccupata e non ho i soldi per far fronte a questi debiti ed avrei pertanto deciso di vendere la casa? Cosa può accadere? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rispetto per chi ha debiti e vende la casa