Come si ripartiscono le spese funerarie - In particolare per il rinnovo della concessione del loculo assegnato al genitore defunto?

La mia domanda riguarda la ripartizione delle spese legate al proseguimento della concessione del loculo di mio padre defunto. Mia madre è ancora viva (non capace di intendere e di volere) ricoverata presso casa protetta ha un amministratore di sostegno che amministra in toto i suoi beni pensione e fondo costituito dalla vendita del suo appartamento.

In marzo scade la concessione del loculo di mio padre e vorrei sapere come devono essere ripartite le spese del rinnovo tra la moglie e le tre figlie (la spesa è di circa 2200 euro).

Per la ripartizione delle spese della concessione loculo funerario in cui riposa suo padre si può fare riferimento alla sentenza della Corte di Cassazione 28/2002, la quale recita Le spese per le onoranze funebri sono da comprendere tra i pesi ereditari, cioè tra quegli oneri che sorgono in conseguenza dell'apertura della successione e, pur dovendo essere distinti dai debiti ereditari - ossia dai debiti esistenti in capo al de cuius e che si trasmettono, con il . patrimonio del medesimo, a coloro che gli succedono per legge o per testamento - gravano sugli eredi per effetto dell'acquisto dell'eredità, concorrendo a costituire il passivo ereditario, che e, composto sia dai debiti del defunto sia dai debiti dell'eredità; ne consegue che colui che ha anticipato tali spese ha diritto di ottenerne il rimborso dagli eredi, sempre che non si tratti di spese eccessive sostenute contro la volontà espressa dai medesimi.

Pertanto se nessuno dei legittimari (coniuge e tre figlie) ha rinunciato all'eredità, le spese dovranno essere così ripartite: 1/3 al coniuge e 2/9 a ciascuna delle tre figlie. In pratica, per le spese relative al rinnovo della concessione del loculo, sua madre dovrà versare 733 euro e ciascuna delle tre figlie 489 euro.

20 febbraio 2017 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

eredità e successione
ripartizione spese funerarie

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pignoramento di un immobile inserito in un fondo patrimoniale » Rientrano fra i bisogni della famiglia le bollette condominiali
Può essere disposto il pignoramento per una casa, inserita in un fondo patrimoniale, a causa di debiti contratti per oneri condominiali non corrisposti. Sono soggetti a esecuzione forzata i beni del fondo patrimoniale in caso di debiti contratti per i bisogni della famiglia tra i quali rientra il mancato pagamento ...
Separazione e divorzio - Le spese condominiali devono intendersi incluse in quelle ordinarie e straordinarie relative all'immobile assegnato
Spesso la sentenza che definisce le condizioni di separazione o di divorzio pone a carico dell'obbligato, oltre al mutuo, anche le spese ordinarie e straordinarie relative all'immobile assegnato al coniuge separato o all'ex coniuge. Per spese ordinarie e straordinarie devono propriamente intendersi le spese relative all'unità immobiliare di proprietà individuale, ...
Pensione di invalidità - Nel requisito reddituale non va computato il reddito della casa di abitazione
In tema di pensione di inabilità, ai fini del requisito reddituale non va calcolato il reddito della casa di abitazione. Le norme specifiche di riferimento sono costituite dalla legge 118/1971, articolo 12 e dalla legge 153/1969, articolo 26: la prima rinvia per le condizioni economiche, richieste per la concessione della ...
Conto corrente cointestato con genitore deceduto - Truffa aggravata per il figlio che dichiara all'INPS l'esistenza in vita del pensionato defunto
Commette il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato, e non quello più grave di truffa, chi percepisce la pensione di pertinenza di una persona deceduta, essendo cointestatario del medesimo conto corrente su cui confluivano i ratei della pensione, ed omette di comunicare all'INPS il decesso del ...
Sono riconducibili ai bisogni familiari anche le spese legali sostenute dal condominio per ottenere il pagamento delle quote relative ai beni immobili conferiti ad un fondo patrimoniale
Così come ineriscono all'attività di gestione e di amministrazione del fondo patrimoniale gli oneri condominiali riguardanti i beni che ne fanno parte, assumono la medesima natura le spese che il Condominio abbia dovuto sopportare per ottenere il pagamento di questi oneri e che i titolari del bene costituito in fondo ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca