La rinuncia all’eredità va fatta mentre i genitori pesantemente indebitati sono ancora in vita? Come si svolge la procedura?

Argomenti correlati:

A causa di vari eventi funesti i miei genitori hanno molti debiti: so che alla loro mancanza tali debiti saranno a carico dei figli e vorrei chiedere come ci si può tutelare. La rinuncia all’eredità va fatta mentre sono ancora in vita? come si svolge la procedura?

La rinuncia all’eredità va fatta dopo il decesso del genitore indebitato, prima della presentazione della denuncia di successione.

L’erede che intende rinunciare all’eredità (e quindi ai debiti del defunto) si presenta alla cancelleria del Tribunale territorialmente competente (vale l’ultima residenza del defunto).

Occorrono almeno duecento euro (oltre ad una marca da bollo da 16 euro) per la registrazione dell’atto di rinuncia da effettuarsi contestualmente, tramite modello F23 (se i chiamati all’eredità che rinunciano sono più di uno, la spesa resta la stessa e può essere ripartita).

La rinuncia va effettuata entro tre mesi dalla morte del de cuius se si è nel possesso dei beni (chiamato all’eredità convivente con il defunto) o entro dieci anni se non si è nel possesso dei beni lasciati in eredità.

12 Agosto 2018 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rinuncia eredità per conto dei figli minori
Nel 2013 è venuto a mancare mio papà: io e i miei fratelli abbiamo fatto rinuncia di eredità perché mio padre aveva grossi debiti. Avendo figli minori abbiamo seguito l'iter e fatto rinuncia di eredità anche per loro. Un mese fa è morta mia nonna, mamma di mio padre, e vorremmo fare, anche se debiti non ne aveva anzi ha lasciato ingenti crediti, la rinuncia di eredità sia noi, sia per i figli minori. Come funziona? Per i minori bisogna rivolgersi comunque a un giudice tutelare anche se ci sono esclusivamente crediti? ...

Rinuncia eredità nel caso in cui il chiamato non sia in possesso dei beni del defunto - Entro quanto tempo va fatta?
In questi giorni ho fatto la rinuncia dell'eredità perchè mia madre (defunta da più di un anno) ci ha lasciati con molti debiti sulle spalle. Dal momento che la casa è affittata a nome di mio padre e in casa non sono presenti beni di mia madre, dovevo o devo fare altro? (mia madre non aveva nulla di intestato). ...

Rinuncia eredità e morosità nei confronti di ALER
Mio fratello è deceduto a settembre lasciando debiti nei confronti di Equitalia e Aler: possedeva il 10% di un immobile con rendita catastale molto bassa, abbandonato dal 1987 per mancati accordi fra eredi. I tre figli maggiorenni, senza figli, faranno rinuncia di eredità entro tre mesi dalla data della morte. Mio marito e io abbiamo avviato la procedura presso il giudice tutelare per la tutela della figlia sedicenne, motivando anche la necessità di rinuncia dell'eredità da parte della minore. Tale procedura richiederà alcuni mesi quindi la nomina di tutore andrà oltre il tre mesi dalla morte del padre. Nel caso ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La rinuncia all’eredità va fatta mentre i genitori pesantemente indebitati sono ancora in vita? Come si svolge la procedura?