Rinuncia eredità nel caso in cui il chiamato non sia in possesso dei beni del defunto – Entro quanto tempo va fatta?

Argomenti correlati:

In questi giorni ho fatto la rinuncia dell’eredità perchè mia madre (defunta da più di un anno) ci ha lasciati con molti debiti sulle spalle. Dal momento che la casa è affittata a nome di mio padre e in casa non sono presenti beni di mia madre, dovevo o devo fare altro? (mia madre non aveva nulla di intestato).

I termini per la presentazione della rinuncia all’eredità sono:

– tre mesi dal decesso, se si è in possesso di beni ereditari (articolo 458 codice civile);
– fino alla prescrizione del diritto (10 anni), se non si è in possesso dei beni ereditari.

Pertanto la rinuncia è stata presentata nei termini di legge e non c’è altro adempimento da esperire in tal senso.

1 Giugno 2018 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Chiamato all'eredità nel possesso di un bene appartenuti al defunto ma assegnato a terzi con legato
Una persona muore e lascia come legato la casa in cui viveva ad una nipote: un altro nipote chiamato all'eredità che ha la residenza in quella casa dove il de cuius viveva è considerato nel possesso dei beni anche se la casa del de cuius è stata data come legato? ...

Rinuncia a eredità per debiti e fucili da caccia appartenuti al defunto
Mio padre è deceduto qualche mese fa e mia madre, mia sorella e io abbiamo provveduto a fare rinuncia all'eredità entro tre mesi perchè l'ammontare dei debiti era molto alto. Mio padre era in possesso di diversi fucili da caccia, custoditi nella cosa dove vive mia madre, io e mia sorella viviamo ognuno a casa propria. Rinunciando all'eredità come dobbiamo comportarci con questi fucili, nessuno di noi ha il porto d'armi: è possibile farli portare via da un'armeria in modo da non avere nessun tipo di rischio, oppure non essendo noi più eredi non possiamo fare nulla? ...

Corrispondenza indirizzata al defunto e rinuncia all'eredità
Alla morte di mio padre, col quale convivevo, ho rinunciato all'eredità poiché aveva debiti causati dal fallimento di una società di cui era amministratore. Anche mio fratello ha rinunciato all'eredità e gli eredi dovrebbero essere i suoi figli (minori di 5 anni). Io continuo a ricevere corrispondenza indirizzata a mio padre (riviste e comunicazioni dalla banca, dalla posta, dalle carte di credito, ecc.) ma non ho mai aperto le buste. Devo comunicare che mio padre è morto e che io ho rinunciato all'eredità? Come devo fare? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rinuncia eredità nel caso in cui il chiamato non sia in possesso dei beni del defunto – Entro quanto tempo va fatta?