Rinotifica cartelle agli eredi del defunto – Limiti di tempo per impugnazione

In caso di rinotifica agli eredi di cartelle esattoriali riferite al defunto, desidero chiedervi se il limite di tempo per l’impugnazione delle stesse per vizi propri (esempio sanzioni amministrative non trasmissibili agli eredi, decadenza o prescrizione del tributo, eccetera) è sempre pari a 60 giorni dalla stessa notifica o, invece, può variare in funzione della tipologia del tributo/sanzione che Equitalia richiede in pagamento?

Il termine per impugnare la cartella esattoriale ed il giudice competente cambiano per tipo di credito e natura del vzio.


I termini sopra indicati sono previsti a pena di decadenza.

Se la cartella esattoriale comprende una pluralità di crediti di diversa natura (tributi, sanzioni amministrative, crediti previdenziali, etc.) bisognerà proporre tante azioni quante sono le diverse Autorità competenti.

Precisiamo ulteriormente:

  • riguardo i vizi attinenti il merito del credito, è possibile eccepirli solo se non si è ricevuta regolare notifica della cartella e dell’eventuale verbale di accertamento presupposti.
  • per vizi propri si intendono quelli relativi alle procedure esecutive/cautelari previste dalla legge, finalizzate al recupero delle somme. Ad esempio: mancata comunicazione del preavviso di fermo amministrativo; iscrizione di ipoteca per crediti inferiori agli ottomila euro; mancata indicazione del responsabile del procedimento; mancata notifica dell’intimazione di pagamento.
  • i vizi che incidono sul diritto di procedere in via esecutiva sono, ad esempio: prescrizione del credito sopravvenuta alla notifica della cartella; avvenuto pagamento; mancata notifica della cartella presupposta.

14 Giugno 2016 · Paolo Rastelli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Cartelle esattoriali notificate agli eredi collettivamente e impersonalmente
In caso di rinotifica agli eredi di cartelle esattoriali riferite al de cuius, effettuata collettivamente e impersonalmente presso l'ultimo domicilio del defunto medesimo, su quale estratto conto "Equitalia" dei soggetti interessati (eredi e defunto) verrà riportata/evidenziata detta rinotifica? Ciò, ovviamente, nell'ipotesi di assenza di comunicazioni all'ADE in merito al domicilio fiscale eletto degli eredi. ...

Notifica della cartella esattoriale agli eredi - Va effettuata agli eredi impersonalmente e collettivamente nell'ultimo domicilio del defunto
Mi è stata notificata personalmente una cartella esattoriale quale erede del soggetto obbligato (mio padre) senza tener conto della quota di eredità ricevuta: poiché siamo in quattro figli ad aver accettato l'eredità, ed io sarei tanuto a pagare solo 1/4 della somma complessivamente pretesa, la cartella esattoriale non doveva essere notificata impersonalmente agli eredi, dal momento che non è stata mai effettuata comunicazione all'ufficio delle imposte? ...

Cartelle esattoriali. - Limiti di termpo per la loro impugnazione.
Mi scuso, innanzitutto, se ritorno al quesito posto ieri riguardo i limiti di tempo d'impugnazione delle cartelle esattoriali, ma ho necessità di comprendere a quale casistica, tra quelle elencate nella tabella riportata nella vostra risposta, devono essere eventualmente ricondotti i seguenti due casi di specie: 1) pur nella consapevolezza che le sanzioni amministrative non si trasmettono agli eredi, qualora l'Ente riscossore dovesse, tuttavia, rinotificare agli stessi eredi una cartella del de cuius riferita, ad esempio, ad una multa per violazione del C.d.S., quali sarebbero, in merito, i termini per ricorrere e presso quale giudice andrebbe presentato il ricorso? 2) Nel ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rinotifica cartelle agli eredi del defunto – Limiti di tempo per impugnazione