Rinnovo della cessione del quinto - Ottenere liquidità aggiuntiva per saldare vecchi debiti

Ho diversi sospesi con alcune finanziarie e quindi, di sicuro segnalato alla centrale dei rischi: la busta paga è gravata dalla cessione del quinto più prestito con delega. Per la cessione del quinto decennale il prossimo anno (2017) saranno quattro gli anni da me puntualmente saldati. La domanda è questa, potrei rinegoziare la cessione del quinto per saldare i debiti con le finanziarie oppure non mi sarà concesso nulla?

Ed eventualmente dovessi avere il finanziamento, per il saldo con le varie finanziarie mi conviene trattarlo in privato oppure mettere tutto in mano a qualche avvocato? Nel caso di trattazione legale Voi avreste qualche avvocato serio da consigliarmi?

Ottenere il rinnovo della cessione del quinto dello stipendio (o della pensione) è possibile nel caso in cui siano passati i 2/5 della durata complessiva della naturale durata del contratto.

L'articolo 39 della legge 180/1950, infatti, prevede che il soggetto già beneficiario di una cessione del quinto dello stipendio possa stipulare una nuova cessione del quinto a seguito dell'estinzione anticipata della cessione precedente dopo aver pagato le rate per un periodo di 2/5 della durata naturale del contratto.

Per un contratto di durata decennale, pertanto, versate 48 rate mensili, potrà essere stipulato un nuovo contratto di durata decennale per ottenere liquidità aggiuntiva, dopo aver estinto (obbligatoriamente) il debito residuo relativo alla vecchia cessione.

Trattandosi di un'operazione di credito in qualche modo garantita (dalla rata versata dal datore di lavoro e dal TFR vincolato a servizio del debito residuo), la finanziaria sorvola quasi sempre su eventuali eventi pregiudizievoli che hanno comportato l'iscrizione del nominativo del richiedente nelle Centrali Rischi pubbliche e private: la concessione del rinnovo della cessione del quinto non è praticamente influenzata dal merito creditizio del debitore al momento in cui presenta l'istanza.

Siamo fermamente convinti che per gestire le posizioni debitorie in sospeso, anche con accordi transattivi a saldo stralcio, non sia necessario il supporto di avvocati o agenzie di debito: il debitore, con un minimo di formazione di base, acquisita nel web leggendo di precedenti esperienze o ponendo quesiti specifici ai numerosi forum che forniscono un servizio gratuito di assistenza, potrà risolvere in modo soddisfacente i problemi che lo riguardano.

3 ottobre 2016 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

accordo transattivo a saldo stralcio
cessione del quinto
cessione del quinto - rinnovo
che cosa è un accordo a saldo stralcio
consolidamento ristrutturazione debiti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratti di prestito – rinnovo della cessione del quinto
Il lavoratore dipendente che ha in corso una cessione del quinto può chiederne il rinnovo della cessione prima della data di scadenza. Questa è una caratteristica della cessione del quinto che può risultare molto importante. Procedere al rinnovo della cessione significa erogare un nuovo finanziamento che viene in parte utilizzato ...
Contratti di prestito – credito su pegno e cessione del quinto
Nell'articolo affronteremo l'analisi di due caratteristici contratti di prestito: il credito su pegno e la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, entrambi appartenenti alla categoria dei contratti di credito al consumo non rivolti all'acquisto di specifici beni o servizi. La cessione del quinto è una forma di credito ...
Se il creditore concede il prestito dietro cessione del quinto in violazione alle norme che ne vieterebbero l'erogazione
L'articolo 39 del dpr 180/1950 dispone il divieto di contrarre una nuova cessione prima che siano trascorsi almeno due anni dall'inizio della cessione stipulata per un quinquennio o almeno quattro anni dall'inizio della cessione stipulata per un decennio, salvo che sia stata consentita l'estinzione anticipata della precedente cessione, nel qual ...
Estinzione anticipata e rinnovo della cessione del quinto - regole
La legge non consente che sulla stessa retribuzione gravino più cessioni contemporaneamente. Al fine di limitare la reiterazione di cessioni, è inoltre previsto che il dipendente possa estinguere anticipatamente il residuo del debito contratto con l'istituto di credito mediante cessione dello stipendio, purchè siano trascorsi due anni dall'inizio della cessione ...
Cessione del quinto dello stipendio - Vessatoria la clausola intesa a vincolare l'intero TFR a garanzia del finanziamento e non solo l'importo relativo al debito residuo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di credito ai consumatori non destinata in modo specifico all'acquisto di determinati beni o servizi. Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; il debitore si obbliga al rimborso del finanziamento attraverso la cessione volontaria al ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca