Rimborso vaglia postale prescritto

Argomenti correlati:

Ho richiesto la restituzione di un vaglia ordinario prescritto a poste italiane ed a Consap, ma mi hanno detto che essendo prescritto non posso avanzare pretese.

Come posso procedere?

Per risolvere la questione, purchè non siano decorsi dieci anni dall’emissione, deve necessariamente rivolgersi all’Arbitro bancario Finanziario. Il ricorso non richiede assistenza legale e può essere presentato con semplice raccomandata AR. Qui trova le necessarie istruzioni.

Proprio l’Arbitro Bancario Finanziario, infatti, con la decisione numero 2020 del 18 aprile 2013, così come descritto in questo articolo, ha indicato le modalità con cui richiedere il rimborso dei vaglia postali nominativi (a Poste Italiane) e circolari (a CONSAP) prescritti.

25 Febbraio 2015 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Vaglia postale prescritto
Sono l'intestatario di un vaglia postale non trasferibile ormai prescritto (emesso 4 anni fa) e vorrei far ottenere il rimborso al richiedente, ma poste italiane dicono che non è più possibile. Come posso procedere io o il richiedente per ottenere il rimborso? ...

Prescrizione del vaglia postale per beneficiario e per chi ne ha richiesto l'emissione
Quando avviene la consegna del vaglia postale al beneficiario, si perfeziona il servizio di trasferimento fondi e il credito incorporato nel relativo titolo segue le regole speciali dettate in materia di circolazione e riscossione del vaglia postale medesimo: in tal caso la prescrizione del credito incorporato nel titolo è una prescrizione breve e matura al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di emissione. Quando, invece, una volta prescritto il credito incorporato nel vaglia cambiario, il versamento della somma originariamente portata dal titolo non venga richiesto dal beneficiario del titolo medesimo, ma da colui che, a suo tempo, ha ...

Vaglia circolare non incassato e prescritto - come il richiedente può ottenere la restituzione dell'importo
Il regolamento recante le norme sui servizi di Bancoposta stabilisce che: Il trasferimento di fondi mediante vaglia postale si perfeziona con la consegna del vaglia postale al beneficiario; Il credito incorporato nel vaglia postale si prescrive il 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di emissione; Ai vaglia postali si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni applicabili all'assegno circolare. Se il vaglia è nominativo (non trasferibile) colui che, a suo tempo, ne ha richiesto l'emissione può chiedere a Poste Italiane il rimborso della somma di denaro servita per formare la provvista necessaria all'emissione del titolo che si sia successivamente prescritto ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rimborso vaglia postale prescritto