Rimborso spese di lavoro da parte di azienda austriaca – Come fare per non pagarci le tasse?

Per esigenze di lavoro faccio fronte a spese di viaggio che l’azienda austriaca, con la quale ho stipulato regolare contratto di prestazione di servizi (tanto per intenderci fatturo mensilmente le mie prestazioni), mi riconosce e mi copre. L’azienda in questione venuta a conoscenza del fatto che sulle fatture delle spese da me sostenute e (ahimè) tutte non detraibili, pago le tasse come se fossero proventi del lavoro, si è resa disponibile a restituirmi il denaro regolarmente speso anche senza una fattura da parte mia. Il punto è che non so come farmi dare queste somme (parliamo di circa 5000 €/anno) visto che temo un eventuale controllo in caso di un bonifico (per esempio). Come posso fare?

Se l’azienda austriaca è così nobilmente ben disposta ad erogare una somma di danaro che non trova giustificazione alcuna sulla base del rapporto di lavoro, avrà senz’altro un risorsa finanziaria (tesoretto) a cui attingere per poter erogare l’importo in contanti.

Qualora così non fosse, in alternativa, si tratterà semplicemente di corrispondere il forfait delle spese presunte e dal datore di lavoro ritenute congrue, gravate dall’aliquota marginale IRPEF e contributiva a cui è soggetto il beneficiario di nazionalità italiana. Insomma, una sorta di aumento di valore delle prestazioni riconosciute.

10 Gennaio 2018 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Rimborso spese legali in caso di vittoria in un contenzioso giudiziale
Oggi, ultima udienza, ho finalmente concluso la causa contro una società di recupero crediti, che aveva acquistato un mio debito da una banca, (30 mila euro): il giudice ha annullato il decreto ingiuntivo e condannato la società di recupero crediti al pagamento delle spese legali, dovranno restituirmi la parcella pagata al mio avvocato? (2.000€) Posso pubblicare la sentenza con tutti i riferimenti in chiaro? Grazie. ...

Azienda recupero crediti che chiama presso il posto di lavoro
Volevo chiedere se è corretto che un'azienda di recupero credito chiama presso la sede dell'azienda per cui lavoro. Se non è corretto posso diffidarla e/o esporre il fatto ai Carabinieri? ...

Cessione del quinto con una seconda azienda
Nel 2008 ho fatto una cessione del quinto dello stipendio con la mia azienda dove lavoravo prima ed una finanziaria. Dopo circa un anno mi licenziai e il tutto non venne riscattato dal Tfr. Per vari anni lavorai in nero e lavoretti da poco e il tutto si bloccò senza mai una comunicazione da parte della finanziaria. Adesso che sono in un'altra azienda da un anno, circa due giorni fa sono arrivate delle notifiche al datore di lavoro da parte della assicurazione che ha coperto il debito e vuole logicamente rivalersi su di me. Io quando sono stato assunto non ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rimborso spese di lavoro da parte di azienda austriaca – Come fare per non pagarci le tasse?