Rigetto dell’istanza di rateizzazione di somme iscritte a ruolo perché già inserite in dilazioni revocate per decadenza – E’ legittimo l’operato dell’Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER)?


Ho richiesto una rateizzazione di somme iscritte a ruolo che è stata rigettata perché la posizione debitoria comprende cartelle inserite nelle dilazioni revocate per decadenza; per poter ripristinare le predette rateazioni è indispensabile recuperare tutte le rate ad oggi scadute.

Tale decisione mi sembra negare il mio diritto ad ottenere la rateizzazione.

La norma vigente è quella contenuta nell’articolo 19 (dilazione del pagamento) del decreto del Presidente della Repubblica 602/1973, comma 1-quinquies, lettera c), secondo il quale il carico iscritto a ruolo può essere nuovamente rateizzato se, all’atto della presentazione della richiesta, le rate scadute alla stessa data sono integralmente saldate. In tal caso, il nuovo piano di dilazione può essere ripartito nel numero massimo di rate non ancora scadute alla medesima data.

La legge è forse iniqua, ma il diniego dell’Agenzia delle Entrate Riscossione è assolutamente ineccepibile.

5 Giugno 2018 · Paolo Rastelli



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rigetto dell’istanza di rateizzazione di somme iscritte a ruolo perché già inserite in dilazioni revocate per decadenza – E’ legittimo l’operato dell’Agenzia delle Entrate Riscossione (ADER)?