Rifiuto di sottoporsi ai test previsti dalla legge finalizzati all’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti


Volevo sapere cosa succede in caso di controllo di polizia, qualora mi rifiutassi di sottopormi ai test alcolemici.

In caso di rifiuto dell’accertamento qualitativo del reato di guida in stato di ebbrezza, o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, il conducente è punito con l’ammenda da euro 1.500 a euro 6.000 e l’arresto da sei mesi ad un anno.

Segue poi la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida per un periodo da sei mesi a due anni (se il veicolo appartiene a persona estranea al reato, la durata della sospensione della patente è raddoppiata) e della confisca del veicolo salvo che il veicolo appartenga a persona estranea alla violazione.

Con l’ordinanza con la quale è disposta la sospensione della patente, il prefetto ordina che il conducente si sottoponga a visita medica periodica per accertare l’eventuale persistere di abuso di sostanze alcoliche e/o di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Se il fatto è commesso da soggetto già condannato nei due anni precedenti per il medesimo reato, è sempre disposta la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida.

20 Settembre 2019 · Giuseppe Pennuto



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rifiuto di sottoporsi ai test previsti dalla legge finalizzati all’accertamento del reato di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti