Vorrei rientrare in Italia - Come posso regolarizzare la mia posizione fiscale?

Sono andato tempestivamente all'estero (verso il Messico) da verona 7 anni fa (2010) per malattia grave del mio suocero. l'ultima dichiarazione di reddito presentata e stata quella del 2010. Ho anche lasciato la mia partita IVA senza chiudere. Dal 2010 non sono mai tornato in italia.

Sono cittadino italiano ma anche messicano. tutta la mia famiglia si trova in Messico. Nessuno in italia.

Nessuna vendita/attività in italia dal 2010. Credo di dover circa 4 mila euro d'imposte (irpef, ecc) per l'anno 2010. Dopo il 2010 nessuna attività in italia.

Adesso vogliamo tornare a risiedere in italia ma prima vogliamo regolarizzare tutto.

Le mie domande sono: 1) si può chiedere una rateizzazione, 2) posso dimostrare che non sono residente fiscale in italia dal 2010, 3) quali sanzioni sono prescritte

Credo sia più conveniente rientrare prima in Italia (se proprio ha deciso in tal senso) e quindi chiedere estratti conto sia all'Agenzia delle Entrate che ad All'Agenzia delle Entrate-Riscossione (ex Equitalia). Solo così, peraltro, si potrà capire se c'è qualcosa di decaduto o prescritto.

Per quel che riguarda la rateizzazione del debito, essa è senz'altro possibile.

21 novembre 2017 · Paolo Rastelli

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...
Sblocca Italia - Deduzione dal reddito del 20% del prezzo di acquisto di immobile destinato a locazione
Per immobili acquistati dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2017, destinati alla successiva locazione, è prevista una deduzione (leggasi deduzione e non detrazione) dal reddito IRPEF pari al 20% del prezzo di acquisto dell'immobile, risultante dall'atto di compravendita e nel limite massimo complessivo di spesa di 300 mila euro. ...
Elusione fiscale » Iva indetraibile se fatturato è troppo alto rispetto a consulenza professionale
Infatti, l'amministrazione finanziaria può ridurre induttivamente l'importo della consulenza e circoscrivere il beneficio. Insomma, una volta contestata l'antieconomicità dell'operazione è il contribuente a dover dimostrare che il lavoro richiesto merita un compenso così alto. Questo l'orientamento della Suprema Corte espresso con la sentenza 27199/13. Che cosa si intende per elusione ...
Stabilità 2016 » Non avrai altro regime fiscale agevolato al di fuori di quello forfetario
Dal primo gennaio 2016 coloro che intendono avviare una nuova piccola impresa o attività professionale (aprendo una partita IVA) possono accedere al nuovo regime forfetario semplificato, introdotto dalla Legge di stabilità 2016. In questo modo, viene meno l'esigenza di rivolgersi a commercialisti e fiscalisti per la tenuta delle scritture contabili ...
Garanzia legale » Antitrust sanziona Lidl per 300 mila euro
Regole sulla garanzia legale omesse: l'Autorità Garante della Concorrenza ed il mercato (Agcm) ha infilitto a Lidl una multa di 300 mila euro. Contestato il mancato rispetto delle regole sulla garanzia legale di conformità sui prodotti non alimentari. A causa di questa pratica commerciale scorretta,l'Antitrust ha multato Lidl Italia Srl ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca