Rientro capitali ex residente AIRE – Posso sperare nella prescrizione?

Fino al 2012 sono stata residente a Dubai: nel 2013 non ho, per ignoranza, dichiarato il mio conto corrente (non parliamo di cifre importanti, intorno ai 20.000 euro)

Premetto anche che 15000 me li ero bonificati dall’italia in quanto credevo sarei rimasta lì per molti anni.

Tutti redditi da lavoro dipendente!

Ho ancora la documentazione relativa a questo movimento.

Mi chiedevo se questa mia omissione può essere caduta in prescrizione e se potrei bonificarmi la somma in Italia avvalendomi anche del documento attestante il fatto che su 15 euro di questi 20 erano già stati tassati in Italia. O se ci sono altri modi per riportarli qui.

La circostanza che le cifre fossero importanti, o meno, e che la disponibilità derivasse da retribuzioni già tassate e riconducibili a lavoro dipendente non esime dall’obbligo di compilare il quadro RW della dichiarazione del redditi quando si detiene un conto corrente all’estero.

Il contribuente è esentato dalla compilazione del modulo RW solo nel caso in cui il valore massimo della disponibilità in conto corrente non superi i 15 mila euro.

L’avviso accertamento d’ufficio potrà essere notificato, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui e’ stata presentata la dichiarazione. Per la dichiarazione 2013 redditi 2012, pertanto, il termine è fissato al 31 dicembre 2018.

La sanzione oscilla fra il 6% ed il 30% della disponibilità media non dichiarata dal momento che DUBAI risultava inserito (almeno fino al 2015) nella black list redatta annualmente dall’Agenzia delle Entrate. Sempre, beninteso, vi fosse obbligo di segnalazione in dichiarazione dei redditi (massima giacenza in conto corrente superiore a 15 mila euro).

15 Gennaio 2018 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

ISEE universitario per studentessa cittadina italiana residente all'estero e iscritta all'AIRE quando il padre è cittadino residente in Italia
Sono una futura studentessa universitaria e dovrò presentare l'isee universitario: sono residente all'estero con mia madre (entrambe aire) ed abbiamo redditi unicamente in italia. Mio padre vive in italia ed i miei genitori non sono coniugati ma sono a carico irpef di entrambi. Posso fare la DSU o devo fare l'isee parificato? Grazie. ...

ISEE per saldo e stralcio delle cartelle esattoriali per cittadino italiano residente all'estero ma iscritto AIRE
Vorrei aderire al saldo e stralcio delle cartelle esattoriali e ho necessità di fare l'isee: sono all'estero da febbraio 2017 iscritto all'AIRE di Bruxelles da ottobre 2018 con compagna - coabitazione legale fatta solo in Belgio - e due figli minori. Nel 2018 ho fatto la dichiarazione dei redditi solo in Belgio. Il consolato italiano mi può rilasciare una certificazione ufficiale del mio reddito imponibile dell'anno 2017. Con questa documentazione posso fare l'ISEE ai fini suindicati? Devo comunque rivolgermi a un caf in Italia? ...

Omessa dichiarazione dei redditi - Quando interviene la prescrizione?
Entro quanti anni possono essere effettuati i controlli in caso di omissione della presentazione della dichiarazione dei redditi? Quando cade il tutto in prescrizione? Non avendo presentato la dichiarazione 2017 per i redditi 2016, entro 4 anni dal 2016? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Rientro capitali ex residente AIRE – Posso sperare nella prescrizione?