Ricorso per decreto ingiuntivo – Come posso tutelarmi?

Giorni fa ho ricevuto un ricorso per decreto ingiuntivo contratto quando ero sposata inizialmente il debito era intestato al mio ex marito, in seguito fummo costretti a firmare delle cambiali che non sono state onorate. Preciso che sono divorziata e che il mio ex risulta disoccupato e nullatenente. Io naturalmente vivo sola ho un lavoro ma devo sostenermi pagando affitto e provvedere ai miei bisogni con poco visto che ho un partime, e non posso di certo accollarmi un debito che è stato fatto per un uso personale del mio ex. Cosa posso fare? Come ci si può tutelare ammesso ci sia un modo per farlo? Confido in una vostra risposta. Grazie mille.

Le avevamo già risposto qui: comunque, lei ha firmato le cambiali da avallante (garante) o coobbligata (condebitrice): quindi risponde al creditore per il mancato adempimento del suo ex, nonostante il divorzio e che il debito sia stato assunto per spese personali del suo ex.

Rischia, purtroppo, il pignoramento del conto corrente e/o quello dello stipendio, anche se percepito in partime.

15 Dicembre 2017 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo e pignoramento tfr
Volevo sapere se il mio tfr, che è l'unica cosa che possiedo, può essere pignorato per intero e in che modo. Premetto che l'azienda è in concordato e oltre al tfr ci sono gli ultimi 3 stipendi, che ha settembre riceverò dall'azienda per qui lavoravo 12.000 euro. Il decreto ingiuntivo è per un piano di rientro di un finanziamento che non ho rispettato per un valore di 15 mila euro con cambiali da 250 euro. Trovandomi in gravi difficoltà non sono in grado di pagare le cambiali. Considerando che ad oggi ancora non è partito il decreto ingiuntivo ma che ...

Decreto ingiuntivo - Se non mi oppongo è certo che il creditore agirà nei miei confronti con azione esecutiva?
Ho ricevuto un decreto ingiuntivo per un importo di 13 mila euro che diventa esecutivo dopo 40 giorni: non ho nulla di intestato a parte una busta paga e un conto corrente. Non facendo opposizione è sicuro che agiranno nei miei confronti? Se così sarà è più semplice che mi blocchino il conto, che comunque è quasi sempre a zero, oppure con il pignoramento di 1/5 in busta paga? Verrò comunque avvisato prima nel momento in cui uno delle due azioni verrà messa in atto? ...

Decreto ingiuntivo per un prestito che non ho rimborsato e di cui è garante mia madre pensionata
Ho un decreto ingiuntivo di novembre 2018 a cui ho fatto opposizione e il debito è firmato a garanzia da mia madre pensionata: io non ho nulla e neanche lavoro. Ora l'avvocato mi ha convocato per una mediazione. Nel caso non si trovasse un accordo, la società creditrice potrebbe bloccare il conto di mia madre nell'immediato? (Ha solo 4000 euro come funziona la prassi? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Ricorso per decreto ingiuntivo – Come posso tutelarmi?