INPS – Ricorso amministrativo e giudiziale

Quali sono i tempi in cui l’Inps deve esaminare e dare l’esito di un ricorso: io ho presentato un ricorso per trattenuta indebita il 13 settembre 2018, ma dopo vari messaggi tramite il sito inps, il numero verde e varie mail, non ho ricevuto nessuna risposta.

A chi dovrei rivolgermi per far rispettare i miei diritti.

In generale il ricorso amministrativo (in autotutela) all’INPS deve essere presentato entro il termine di 90 giorni decorrente dalla data di notifica del provvedimento che si intende impugnare. Se il termine coincide con un giorno festivo o non lavorativo, questo inizierà a decorrere dal primo giorno lavorativo utile.

Il ricorso amministrativo è nullo se privo dell’indicazione dell’atto contro cui è proposto e dei motivi di impugnazione.

Non è previsto alcun termine per l’esame del ricorso amministrativo e per la comunicazione al ricorrente dell’esito.

Per questo motivo chi si affida ad un ricorso amministrativo deve prestare attenzione affinché – in attesa di una risposta dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale che potrebbe non arrivare mai oppure a fronte di un rigetto formalizzato dell’istanza – non decorrano inutilmente i termini per un ricorso giudiziario innanzi al giudice del lavoro. Termini che variano a seconda del tipo di provvedimento che si intende contestare. Bisogna sempre tener presente che la presentazione di un ricorso amministrativo in autotutela non sospende i termini per la presentazione del ricorso giudiziale.

Ormai non fa più in tempo: ma la prossima volta si consulti prima con un avvocato.

9 Febbraio 2019 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sospensione dei termini per il ricorso giudiziale in opposizione al diniego di accesso al Fondo di garanzia INPS del Trattamento di Fine Rapporto (TFR) causa emergenza sanitaria dovuta al COVID-19
In merito ad una domanda di TFR respinta in data 2 febbraio, dato che ci sono 90 giorni di tempo per far ricorso al comitato provinciale, sto attendendo ancora dal curatore il passivo modificato in quanto c'erano degli errori fatti da lui, e quindi dato la situazione del virus attuale, con i tribunali chiusi e il giudice che deve ancora firmare il passivo modificato, le date comunque di ricorsi e scadenze varie, sono state sospese giusto? Cioè non vale il teorico 2 maggio come scadenza nel mio caso? ad ogni modo se lascio cadere questa domanda, posso farne una nuova ...

Ricorso amministrativo in autotutela avverso trattenuta effettuata dall'INPS su indennità di disoccupazione e risposta dell'Istituto
Ho presentato un Ricorso contro una trattenuta indebita da parte dell'INPS sulla indennità di disoccupazione Naspi. Dopo l'ennesimo sollecito tramite PEC, e avendo intimato che in mancanza di riscontro da parte dell'INPS avrei agito per vie legali, finalmente ricevo questa mail, della quale però non ho capito il significato. Ve la riporto per intero, ovviamente senza indicare nome e cognome, in quanto Voi, saprete sicuramente capirne il significato, e fin d'ora Vi ringrazio. Ricorso definito-Ricorso online (Ricorso N°1225) Ricorrente Caio Sempronio. Con riferimento al ricorso amministrativo presentato il 13/08/2018 del ricorrente Caio Sempronio, si comunica che in data 18/03/2019 è ...

Ordine giudiziale di pagamento diretto all'INPS - Mi verrà versato l'assegno di mantenimento anche se la pensione del coniuge separato è già gravata da pignoramenti?
Il 22 dicembre scorso mi sono separata e il presidente del tribunale ha disposto provvedimenti temporanei e urgenti a mio favore: l'ordine di pagamento e stato correttamente inoltrato all'INPS il 27 dicembre. Sono stati stabiliti 600 euro mensili con ordine di pagamento diretto all'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Premetto che il mio coniuge separato percepisce 1270 euro di pensione ed ha vari pignoramenti sulla stessa somma. La mia domanda è: L'INPS entro quando provvederà a pagarmi queste 600 euro mensili? E dato che il coniuge separato è sottoposto a vari pignoramenti e la pensione é solo di 1270 euro, l'INPS ...

Dove mi trovo?