Richiesta di saldo del debito da parte di un curatore fallimentare a mio figlio e compensazione con il credito accertato a mio favore dalla stessa curatela

Per alcuni anni ho lavorato presso una Srl fallita nel 2016 dalla quale avanzo ancora 12 mila euro (in stipendi arretrati riconosciuti dal curatore) nello stesso periodo mio figlio titolare di una ditta individuale aveva acquistato del materiale dove lavoravo. Ora ha chiuso la ditta individuale, il curatore ha inviato richiesta di saldo del debito di circa mille e cento euro. Posso chiedere di compensare questo importo da quello che avanzo io?

Lei può cedere a suo figlio una quota del credito vantato nei confronti della curatela fallimentare, di entità pari all’importo che suo figlio deve alla curatela, in modo che suo figlio potrà compensare dare e avere.

Naturalmente, per questo tipo di operazione, entrambi i crediti, quello suo nei confronti della curatela e quello della curatela verso suo figlio, devono essere certi, liquidi ed esigibili.

20 Dicembre 2018 · Annapaola Ferri

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Richiesta di pagamento curatore fallimentare senza documentazione alcuna
Circa due o tre anni fa un azienda con cui lavoravo è fallita: a gennaio di quest'anno sulla mia casella pec mi arriva la mail di un curatore fallimentare che mi richiede il pagamento di un debito che avrei nei confronti di questa azienda di euro 105,00 tramite assegno bancario da spedire. Io che non mi fido richiedo un eventuale pagamento con bonifico. A marzo arriva un'altra mail in cui mi fanno sapere che è stato aperto un conto corrente e che ora potrei pagare con bonifico, però non inviano mai una prova o una fattura che attesti questo mio ...

Ingiunzione di pagamento da parte del curatore fallimentare della ditta ove avevo acquistato un divano
Ho ricevuto un'ingiunzione di pagamento (tramite raccomandara A/R) da parte del curatore fallimentare nominato in seguito al fallimento della ditta che aveva in precedenza inglobato quella presso cui avevo acquistato un divano (Fallimento 33/3011, sentenza del 25-28/03/2011). Il pagamento dei 2500 euro totali richiesti è avvenuto nel modo seguente: 200 euro alla firma del contratto, altri 1300 euro alla consegna del divano e successive 10 rate da 100 euro ciascuna. Il pagamento doveva iniziare nel mese di Agosto del 2010, ma i bollettini non arrivarono in tempo così contattai il venditore che era venuto a casa a farmi firmare ...

Piano di rientro verso creditore in fallimento - Mi conviene sospendere i rimborsi ed attendere una proposta a saldo stralcio del curatore fallimentare?
La mia srl romena ha un debito con una srl italiana per il quale ha concordato un piano di rientro che sta diligentemente onorando che prevede l'estinzione del debito a dicembre 2019. Questo mese (marzo 2018) la srl italiana è stata dichiarata fallita. Mi è stato detto che in presenza di piani di rientro superiori ad un anno solitamente il curatore tende a preferire una rinegoziazione del debito con tempi più ristretti a fronte di una decurtazione dello stesso. Se cosi fosse, vi chiedo se conviene interrompere le rate mensili finché il curatore non mi avrà contattato pr rinegoziare il ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta di saldo del debito da parte di un curatore fallimentare a mio figlio e compensazione con il credito accertato a mio favore dalla stessa curatela