Richiesta riduzione rata prestito rifiutata dalla finanziaria creditrice

Vorrei cortesemente chiedervi un consiglio da parte vostra in merito un prestito che mi è stato concesso da una nota finanziaria.

Ho chiesto la riduzione della rata per la perdita dell’impiego, ma mi e’ stata rifiutata in quanto il prestito non e’ flessibile.

Ho usufruito dell’assicurazione sulla rata per i 12 mesi previsti ma ora mi trovo nella reale impossibilita’ di sostenere l’intero importo di 300 € mensili e sono già iniziate le telefonate ed i messaggi di un recupero crediti.

Controllando il contratto ho anche notato che sul contratto compare che la banca ha dichiarato che il mio reddito mensile era di 900 € e di 1800€ familiare, cosa assolutamente falsa e dimostrabile con tutte le mie buste paga che non superano mai i 550€.

Pensa che possa essere una base per poter rallentare la riscossione? In maniera da aver un po’ di tempo per racimolare un po’ di soldi per un’eventuale conciliazione del debito?

Sgombriamo subito il campo dagli equivoci, affermando che il rifiuto della società creditrice di diminuire la rata a fronte di problematiche vissute dal debitore, non può giustificare l’inadempimento da un punto di vista giudiziale.

Nè, eventualmente, a fronte di un decreto ingiuntivo emesso nei suoi confronti e finalizzato ad avviare azione esecutiva, il debitore può opporsi contestando la valutazione del merito creditizio effettuata in fase istruttoria dalla finanziaria, basata su dati non rispondenti all’effettiva situazione reddituale del debitore e del proprio nucleo familiare, una volta che il prestito sia stato erogato e fruito.

Finite le cattive notizie, passiamo a quella buona: assumendo un atteggiamento passivo nei confronti dei tentatiti di recupero del credito che lei non può rimborsare, il massimo che potrà capitarle è il pignoramento dello stipendio nella misura di 110 euro al mese.

Certo, il capitale residuo risulterà gravato da interessi di mora e spese legali di esecuzione coattiva (quindi si allungheranno i tempi di rimborso), ma c’è poco altro da fare quando il debitore non riesce a pagare, suo malgrado, ed il creditore si rifiuta di ristrutturare e consolidare il debito, ovvero allungare i tempi di rimborso e diminuire l’importo rateale mensile.

8 Settembre 2016 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Quando si cancella dalla CRIF la segnalazione di una richiesta di prestito rifiutata? Gli aderenti al SIC possono sapere che sto saldando un debito scaduto con rate cambializzate?
Il giorno 09/10/2019 ho richiesto un prestito finalizzato, poi mi hanno comunicato che è stato rifiutato il giorno dopo e quindi il 10/10/2019. Ho richiesto la visura della CRIF e mi è arrivata il 31/10/2019 e c'è scritto che ho richiesto un prestito finalizzato (però non c'è scritto che è stato rifiutato) con dati aggiornai al 10/10/2019. Ora, mi chiedevo, secondo voi si è tolto questo dato essendo passato oggi un mese dalla data di aggiornamento? Oppure questo dato è stato ancora aggiornato per il rifiuto e quindi devo aspettare ancora prima di richiedere un altro prestito? ...

Consolidamento debiti non andato a buon fine - E continuo a pagare le rate per il rimborso del prestito di consolidamento e per quello da consolidare
In data 16 aprile 2019 ho stipulato con Findomestic un prestito denominato "rata unica" al fine di chiudere un prestito precedente con la stessa Findomestic e un residuo di € 1.655,00 con Fca Bank. Nonostante avessi chiesto a Findomestic se dovessi essere io a chiedere l'estinzione anticipata a Fca Bank, mi è stato risposto che avrebbero pensato tutto a loro, cosa non avvenuta perché la stessa Fca continua a trattenermi la rata mensile dichiarando che il mio contratto risulta ancora attivo, mentre Findomestic mi trattiene la rata del nuovo prestito, In questo modo sto pagando due volte lo stesso finanziamento ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Richiesta riduzione rata prestito rifiutata dalla finanziaria creditrice