Richiesta di svincolo tfr rifiutata per due volte

Buongiorno, per ben due volte ho fatto richiesta di svincolo del tfr per saldare un precetto. Mi è stata rifiutata dalla finanziaria poiché la somma accantonata non è sufficiente a coprire il debito. Vorrei sapere se posso fare qualcosa a riguardo poiché la finanziaria alle mie domande circa un estinzione anticipata e la richiesta dell'estratto conto, è stata vaga limitandosi solo a rispondere rifiutando lo svincolo. Grazie.

Mi sembra di capire che lei ha chiesto un prestito con delega. Si tratta di un finanziamento a tasso fisso in cui le rate mensili sono prelevate dal datore di lavoro direttamente dalla busta paga e versate alla società che ha accordato il prestito, fino all'estinzione del debito.

L'importo richiesto può essere utilizzato per qualsiasi finalità e dunque anche, come nel caso specifico che lei espone, per il pagamento di obblighi derivanti dalla notifica di un precetto.

La concessione del prestito delega viene subordinata, fra l'altro, alla valutazione della retribuzione netta mensile e dell'importo del TFR (Trattamento di Fine Rapporto) accantonato dal richiedente.

Quest'ultimo aspetto è molto importante. In caso di licenziamento o di dimissioni volontarie del debitore, il TFR accantonato viene utilizzato dal datore di lavoro per estinguere il prestito. Se l'importo richiesto alla finanziaria è superiore all'importo accantonato nel TFR dal richiedente, la finanziaria si troverebbe a concedere un prestito senza garanzia, totale o parziale.

Da qui il diniego che le è stato opposto. Che, a dire il vero, non è vago, ma puntuale.

13 febbraio 2014 · Ornella De Bellis

Approfondimenti e integrazioni dal blog

La regolamentazione dei posti auto nel cortile condominiale può essere richiesta al giudice
L'assegnazione dei posti-auto nel cortile comune costituisce manifestazione del potere di regolamentazione dell'uso della cosa comune, consentito all'assemblea del condominio; né tale regolamentazione con relativa assegnazione di singoli posti-auto ai vari condomini determina la divisione del bene comune o la nascita di una nuova figura di diritto reale, limitandosi solo ...
Estinzione anticipata del contratto di prestito e prescrizione del diritto al rimborso del premio assicurativo versato per il residuo periodo di copertura
Spesso le banche e le finanziarie, contestualmente alla estinzione anticipata del prestito, non provvedono a rimborsare al cliente il premio assicurativo per il residuo periodo di copertura non goduto, premio che era stato versato in unica soluzione dal cliente al momento della sottoscrizione del contratto di credito. Quando, dopo qualche ...
Contratto di mutuo » Banche chiedono ritorno alla penale per l'estinzione anticipata
Gli istituti di credito italiani lamentano la pressione fiscale e chiedono a gran voce il ritorno della penale sull'estinzione anticipata dei contratti di mutuo. Sebbene il contesto attuale non faccia auspicare ad una ripresa immediata, sono in molti ad adoperarsi per costruire una propria autonomia familiare, impegnandosi nella ricerca di ...
Estinzione anticipata e sostituzione del mutuo indicizzato al franco svizzero - Regole di rivalutazione
In caso di richiesta di estinzione anticipata per la successiva sostituzione, le clausole contrattuali standard di un mutuo indicizzato in franchi svizzeri prevedono che l'importo del capitale residuo vada prima convertito in franchi svizzeri al tasso di cambio convenzionale fissato nel contratto (alla data di stipula) e successivamente riconvertito in ...
Cartella esattoriale non validamente notificata - Può essere impugnato l'estratto di ruolo per eccepire anticipatamente l'intervenuta decadenza del potere di riscossione coattiva della Pubblica Amministrazione
E' ammissibile l'impugnazione della cartella che non sia stata validamente notificata e della quale il contribuente sia venuto a conoscenza attraverso l'estratto di ruolo rilasciato su sua richiesta dal concessionario, senza che a ciò sia di ostacolo il disposto dell'ultima parte del terzo comma dell'articolo 19 del decreto legislativo 546/1992. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca