Ritenute per finanziamenti

ho in atto tre ritenute per finanziamenti (tutti volontari) nel mio stipendio per un totale di un terzo. una finanziaria mi sta minacciando, essendo in ritardo di due rate, che se tra un giorno o due non pago, presenterà una richiesta al mio datore di lavoro (ente pubblico) di delega per estinguere il debito (circa 550 euro). io ho ribadito che pagherò ma solo al momento della riscossione della tredicesima, cioè tra circa una settimana. loro non hanno voluto sentire storie. è regolare tutto ciò? possono intervenire davvero per il ritardo di due rate o una semplice minaccia?

Lei faccia una cosa, invii una raccomandata AR alla società che la minaccia, in cui spiega che ha tutta l'intenzione di regolarizzare i ritardi appena prenderà la tredicesima.

Stia sicuro che nessun giudice, ove mai la finanziaria dovesse decidere di adire le vie legali per così poco, concederà un pignoramento del quinto dello stipendio a fronte della conclamata volontà del debitore di rimediare al ritardo di due rate.

Inutile aggiungere che, a mio parete, si tratta della solita, semplice, trita, ritrita e banale minaccia. Ma, evidentemente, se lei ha sentito l'esigenza di chiedere lumi, scrivendo un post, deve essersi allarmato. Il che significa che hanno colpito nel segno e che minacce così sconclusionate e campate in aria talvolta raggiungono lo scopo, se il debitore è emotivamente fragile.

Ma lei, lo sa che se smette di pagare non solo quella che la minaccia, ma tutte e tre le finanziarie, il massimo che possono toglierle è il quinto dello stipendio? Ma non un quinto ciascuno. Un quinto alla prima finanziaria che va dal giudice e le altre dovranno aspettare e mettersi in fila ...

13 dicembre 2011 · Andrea Ricciardi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cattivi pagatori e rate pagate in ritardo
Il Decreto Sviluppo convertito in legge il 12 luglio 2011, nell'articolo 8-bis riguardante la cancellazione di segnalazioni dei ritardi di pagamento, fissava il termine di 5 giorni lavorativi per oscurare le informazioni relative a ritardi di pagamento di rate mensili o semestrali. Al momento della regolarizzazione dei pagamenti, le segnalazioni ...
Multa non pagata » Per ciascun semestre fino all'emissione della cartella esattoriale si dovrà corrispondere un interesse del dieci per cento
In materia di sanzioni amministrative per violazioni previste dal Codice della Strada va applicata la maggiorazione del dieci per cento semestrale, ai sensi della legge 689/1981, articolo 27, per il caso di ritardo nel pagamento della somma dovuta. Pertanto è legittima l'iscrizione a ruolo, e l'emissione della relativa cartella esattoriale, ...
Comunione dei beni tra coniugi » limiti del pignoramento
In tema di pignoramento di immobili in regime di comunione legale, il coniuge non debitore ha diritto di intervenire nella procedura e chiedere la distribuzione del 50% del ricavato dalla vendita all'asta, ma non può opporsi al pignoramento dell'immobile nella sua interezza Gli immobili intestati ai coniugi in regime di ...
Finanziamenti » Dieci regole da seguire prima di acquistare a rate
In caso di erogazione di prestiti o finanziamenti, la fretta è una pessima consigliera. E' infatti, necessario andare con calma e seguire alcune regole di base. Per l'esattezza, dieci. Vediamole. Valutare correttamente l'esigenza di finanziamenti Richiedere un finanziamento per acquistare, immediatamente, un bene, non è cosa da poco. Le rate, ...
Prescrizione della cartella esattoriale per la riscossione di imposte non versate
Il credito erariale per la riscossione dell'imposta non versata è soggetto non già al termine di prescrizione quinquennale previsto per tutto ciò che deve pagarsi periodicamente ad anno o in termini più brevi, bensì all'ordinario termine di prescrizione decennale. Infatti, la prestazione tributaria, attesa l'autonomia dei singoli periodi d'imposta e ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca