Ricalcolo contributi pensionistici avendo svolto il servizio militare

Attenzione » il contenuto di questa discussione è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento.

Tramite patronato, Inps mi sta ricalcolando contributi pensione di vecchiaia per aggiungere l’anno di militare. In attesa del ricalcolo, INPS mi sospende il pagamento mensile della pensione già in essere da 4 mesi? Come avviene la procedura?

I periodi di servizio militare obbligatorio sono utili, a domanda dell’interessato, per determinare il diritto al trattamenti pensionistico.

Ad esempio, i requisiti per ottenere la pensione di vecchiaia, attualmente, sono:

– aver compiuto i 67 anni di età
– avere 20 anni di contributi previdenziali versati.

Se un soggetto ha compiuto i 67 anni di età, ha svolto un anno di servizio militare ed ha 19 anni di contributi versati, può comunque chiedere la pensione di vecchiaia, facendo valere il contributo figurativo che la legge assegna a chi abbia svolto il servizio militare obbligatorio.

Il contributo si chiama figurativo perchè non incide sull’importo della pensione di vecchiaia ma serve solo per maturare il diritto ad ottenerla.

Per il resto chieda al Patronato che conosce, nel dettaglio, la situazione venutasi a creare.

16 Ottobre 2020 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Ricalcolo della pensione sociale per un presunto reddito percepito nel 2015 - Posso fare qualcosa?
Ricevo l'assegno sociale da 4 anni di 460 euro: il primo dicembre sul mio conto corrente ho trovato solo 200 euro, praticamente mi hanno trattenuto tutta la tredicesima è una parte dell'assegno mensile. Senza alcun preavviso, né scritto, né verbale. Sono andati subito all'ufficio Inps, e mi è stato detto che ho percepito un reddito di 8000 dal 2015. Ho lavorato in campo sportivo, e ricevevo solo rimborso spese, perché allenavo i bambini, e portavo spesso fare dei tornei. Mi dovrebbe arrivare una lettera dall'Inps con i conti dettagliati. Dopo quattro mesi mi è stata recapitata una lettera dal Inps ...

rimborso per contributi pensionistici e retribuzioni corrisposte alla badante
I contributi previdenziali e assistenziali versati per gli addetti ai servizi domestici e all'assistenza personale o familiare, sono deducibili. L'importo massimo deducibile è di 1.549,37 euro Sui contributi versati sua madre recupererà le aliquote marginali (la più alta o le ultime più alte) applicate alla pensione lorda. Le spese per gli addetti all'assistenza,nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana., sono detraibili nella misura massima di 2.100 euro. Ma, lo stato di non autosufficienza deve risultare da certificazione medica: sono considerate non autosufficienti nel compimento degli atti della vita quotidiana le persone che non sono in ...

INPS chiede restituzione ratei pensione
Studente universitario, orfano di un genitore, ha continuato a ricevere (con accredito su libretto di risparmio) il rateo mensile di una pensione anche dopo che ha compiuto i 26 anni di età. Subito dopo il raggiungimento dei 26 anni ha informato tramite patronato l'INPS che però ha continuato a versare per altri tre anni malgrado due nuove richieste, da parte del patronato, a sospendere gli accrediti. Oggi l'INPS chiede la restituzione dell'intera somma di tre anni accreditati. La restituzione di quanto richiesto dall'INPS è legittima? Si può evitare il pagamento? ...