Riapertura partita Iva di soggetto già dichiarato fallito con debiti verso INPS e INAIL - Possibile ottenere il DURC?

Nel 2009 sono stato dichiarato fallito, nel 2016 il fallimento è stato chiuso: risultano debiti verso Inps e Inail. Se dovessi riaprire una ditta individuale, dove lavorerei da solo, in campo edilizio, come posso ottenere il DURC?

Purtroppo se con il fallimento non ha ottenuto l'esdebitazione o se non sono in corso accordi per il pagamento, anche parziale, dei contributi amministrati da INPS ed INAIL, ai sensi dall'articolo 182–ter della legge fallimentare, non sussistono i requisiti per il rilascio del DURC alla nuova ditta individuale.

19 luglio 2017 · Tullio Solinas

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Assegno circolare girato da soggetto dichiarato fallito - La banca emittente deve pagare
La Banca A emette assegno circolare trasferibile (dunque di importo facciale minore di mille euro) all'ordine di B. L'assegno circolare viene trasferito da B a C. C presenta all'incasso l'assegno circolare giratogli da B, ma la banca A rifiuta di pagarlo perché emerge la circostanza che, al momento della richiesta ...
L'imprenditore può essere dichiarato fallito entro un anno dalla data di cancellazione dell'impresa dall'apposito registro - Anche se l'attività è effettivamente cessata in epoca anteriore
Il termine di un anno, entro il quale l'imprenditore che abbia cessato la sua attività può essere dichiarato fallito, decorre dalla cancellazione dal registro delle imprese, senza possibilità per l'imprenditore medesimo di dimostrare il momento anteriore dell'effettiva cessazione dell'attività, perché solo dalla suddetta cancellazione la cessazione dell'attività viene formalmente portata ...
Esdebitazione fallimentare - la liberazione dai debiti dell'imprenditore fallito
Va innanzitutto chiarito che un imprenditore, per poter essere considerato "fallibile", deve possedere almeno uno dei seguenti requisiti: aver avuto, nei tre esercizi antecedenti la data di deposito della istanza di fallimento o dall'inizio dell'attività se di durata inferiore, un attivo patrimoniale di ammontare complessivo annuo superiore ad euro trecentomila; ...
Nuova attività del fallito - I redditi sono destinati a servire il debito residuo dedotte le spese di produzione e quanto serve a mantenere la famiglia
Se, anche dopo la dichiarazione di fallimento, un terzo soggetto versa al fallito il corrispettivo per le prestazioni relative ad una nuova attività, egli potrebbe rischiare di vedersi richiedere nuovamente l'importo dal curatore del fallimento con una eccezione di inefficacia del pagamento avvenuto nelle mani del fallito. Sulla questione è ...
L'istanza di revocazione dei crediti ammessi al passivo fallimentare non può essere presentata dal soggetto fallito
L'istanza di revocazione dei crediti ammessi al passivo fallimentare ha carattere d'impugnazione straordinaria, finalizzata a conseguire il risultato che l'esecuzione collettiva vada a vantaggio di coloro che risultano effet­tivamente creditori, e può quindi essere proposta, oltre che dal curatore e dai sog­getti titolari di diritti sui beni del fallito, soltanto ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca