Riabilitazione per protesto di un assegno – Come recupero il titolo originale in banca?

Argomenti correlati:

Sto preparando l’istanza di cancellazione del protesto di un assegno, ma mi sono accorta che pur avendo la liberatoria firmata per avvenuto pagamento, l’assegno non è in mio possesso ma si trova in banca, in quanto feci la pratica per evitare l’iscrizione al cai ed è depositato lì. Come faccio a recuperarlo per unirlo alla documentazione dell’istanza? Devo richiederlo alla banca? Quanto tempo occorre per ottenerlo?

Il debitore protestato che abbia adempiuto all’obbligazione per la quale il protesto e’ stato levato e non abbia subito ulteriore protesto ha diritto ad ottenere dal Tribunale, trascorso un anno dal levato protesto, la riabilitazione.

Per l’istanza di riabilitazione da presentare in Tribunale è sufficiente la copia conforme dell’assegno, rilasciata dalla banca presso la quale il titolo è custodito.

Tuttavia, in questo caso, si dovrà anche produrre il certificato originale (sempre rilasciato dalla banca) che attesta l’avvenuto perfezionamento della procedura di pagamento tardivo dell’assegno (pagamento tardivo che ha evitato l’iscrizione nella Centrale di Allarme Interbancaria – CAI) che obbliga l’istituto di credito a trattenere l’originale.

I tempi dipendono, naturalmente, dalla filiale della banca che dovrà rilasciare la richiesta certificazione e si aggirano, mediamente, intorno alle due settimane.

24 Luglio 2018 · Simonetta Folliero

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dove mi trovo?