Revocatoria vendita terreno - Consigli?

Ero socio di una società poi dichiarata fallita: una banca aveva concesso un mutuo chirografario a questa società (srl) con le garanzie dei soci. A distanza di circa un anno, io socio ho venduto un terreno di mia proprietà ad una società (srl) amministrata da mia moglie. Dopo circa un anno, mi viene recapitata una azione revocatoria dell'atto, da parte della banca che aveva concesso il mutuo alla società in cui ero socio. Sono passati 9 anni 10 udienze e ancora non si riesce a concludere. Premesso che la vendita è stata fatta con regolarità sia del valore e sia la tracciabilità dei pagamenti. Chiedo consigli grazie.

L'azione revocatoria dell'atto di alienazione di un bene del debitore (articolo 2901 del codice civile) è ammessa quando il debitore conosce il pregiudizio che l'atto arreca alle ragioni del creditore ed il terzo è consapevole di tale pregiudizio.

Ora, a parte la congruità del valore con cui il bene è stato alienato e la tracciabilità del denaro trasferito da moglie a marito, bisognerebbe convincere il giudice che entrambi i coniugi, all'atto del trasferimento di proprietà erano in perfetta buona fede e non si rendevano conto del fatto che sarebbe stato più difficile, per il creditore, recuperare il credito chirografario concesso alla società fallita.

Oppure, che tale trasferimento, a titolo oneroso, aveva una sua precisa finalità economica, di strategia di mercato, per la srl acquirente.

11 marzo 2018 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

azione revocatoria ordinaria di atti dispositivi del debitore (alienazione immobile donazione costituzione fondo patrimoniale bonifico)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca