Debito contratto con banca

Mio padre non riesce più a pagare il debito contratto con una Banca già da 9-10 mesi. Ancora non ha ricevuto alcun atto esecutivo da parte della banca.

Vorrebbe trasferire le somme di denaro che ha sul conto presso altra Banca su un mio conto (io sono il figlio) per evitare che prossimamente gli siano pignorate. Come è meglio fare questo trasferimento? Con una donazione regolare davanti ad un notaio?

Può essere sufficiente il semplice trasferimento dal conto di mio padre al mio? La Banca può chiedere la revoca di questa donazione anche se al momento non ha inviato alcun atto esecutivo e quindi il trasferimento di denaro risulta anteriore a qualsiasi atto ufficiale?

 

Anche se fino ad oggi non c’è stato alcun atto esecutivo, il debito è già formato e noto.

Escluderei qualsiasi donazione. Il creditore chiederebbe e facilmente otterrebbe la revocatoria dell’atto.

Men che mai trasferimenti da un conto ad un altro.

L’unica soluzione è che suo padre, pazientemente, si dia alla bella vita, spendendo nel minor tempo possibile, tutto quanto potrà.

E, considerando che quanto prima il limite dei 2500 euro sarà sensibilmente abbassato.

27 Novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debito nei confronti della banca - Posseggo il 50% di una casa
Ho ricevuto una ingiunzione di pagamento dalla mia banca per un debito non onorato per un importo di quasi 20 mila euro, ho fatto ricorso e sono passati quasi due anni: ho chiesto di poter pagare 300 euro al mese, ma il mio avvocato mi ha detto che la banca si è rifiutata. L'unica alternativa , che mi è stata data è quella di un saldo a stralcio di 10 mila euro, che purtroppo non ho. Chiedo è possibile che non vada bene tale cifra, inoltre ho avuto in donazione il 50 per cento della casa di mio padre deceduto, ...

Quando la banca non vuole consegnare al legatario la parte di liquidità lasciatagli in conto corrente dal de cuius
Mia zia è venuta a mancare un paio di mesi fa, ha lasciato dal notaio un testamento regolarmente registrato dove designava 2 eredi universali, e altre persone (tra cui io) a cui ha lasciato delle somme di denaro, il notaio mi ha detto che siamo legatari. Gentilmente, volevo sapere l'iter per chiedere alla banca la somma ereditata, mi sembra strano che bisogna aspettare che si muovano gli eredi universali, io da parte mia avevo contattato la banca che mi aveva chiesto copia del testamento, e atto notorio che mi sono fatto autenticare al comune di residenza della zia, ma alla ...

Il notaio incaricato dal mutuatario risponde del danno causato alla banca per l'incompleta informazione fornita nella stipula di un contratto di trasferimento immobiliare
Per consolidata giurisprudenza di legittimità, tra gli obblighi del notaio, a cui sia richiesta la stipula di un contratto di trasferimento immobiliare, vengono ricondotte le attività accessorie e successive necessarie per il conseguimento del risultato voluto dalle parti, ed in particolare il compimento delle cosiddette visure catastali e ipotecarie allo scopo di individuare esattamente il bene e verificarne la libertà, salvo espresso esonero del notaio da tale attività per concorde volontà delle parti, sussistendo altrimenti la responsabilità da inadempimento del professionista nei confronti di tutti i contraenti dell'atto rogato. Certamente, con riguardo all'attività istruttoria concernente un mutuo ipotecario, la preventiva ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debito contratto con banca