Debito contratto con banca

Mio padre non riesce più a pagare il debito contratto con una Banca già da 9-10 mesi. Ancora non ha ricevuto alcun atto esecutivo da parte della banca.

Vorrebbe trasferire le somme di denaro che ha sul conto presso altra Banca su un mio conto (io sono il figlio) per evitare che prossimamente gli siano pignorate. Come è meglio fare questo trasferimento? Con una donazione regolare davanti ad un notaio?

Può essere sufficiente il semplice trasferimento dal conto di mio padre al mio? La Banca può chiedere la revoca di questa donazione anche se al momento non ha inviato alcun atto esecutivo e quindi il trasferimento di denaro risulta anteriore a qualsiasi atto ufficiale?

 

Anche se fino ad oggi non c'è stato alcun atto esecutivo, il debito è già formato e noto.

Escluderei qualsiasi donazione. Il creditore chiederebbe e facilmente otterrebbe la revocatoria dell'atto.

Men che mai trasferimenti da un conto ad un altro.

L'unica soluzione è che suo padre, pazientemente, si dia alla bella vita, spendendo nel minor tempo possibile, tutto quanto potrà.

E, considerando che quanto prima il limite dei 2500 euro sarà sensibilmente abbassato.

27 novembre 2011 · Marzia Ciunfrini

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?