Revisione delle tabelle millesimali condominiali – Ci vuole la maggioranza qualificata o è necessaria l’unanimità?

L’approvazione della revisione delle tabelle millesimali di un condominio richiede il consenso unanime o è sufficiente la maggioranza qualificata?

In tema di condominio, l’atto di approvazione delle tabelle millesimali, al pari di quello di revisione delle stesse, non ha natura negoziale; ne consegue che il medesimo non deve essere approvato con il consenso unanime dei condomini, essendo a tal fine sufficiente la maggioranza qualificata di cui al comma 2 dell’articolo 1136 del codice civile (Corte di cassazione, sentenza 18477/2010 a sezioni unite).

Per qualificata si intende la maggioranza costituite con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio.

23 Novembre 2019 · Piero Ciottoli



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti