Coperto dai debiti

Io ho diversi debiti:
- mutuo non pagato (appartamento alla 2 asta)
- equitalia (5000€)
- prestito banca (5000€)

Attualmente vivo in affitto dove ho anche la residenza.
Adesso ci sarebbe la possibilità di andare a vivere con il mio fidanzato e sua madre a casa loro.
Cosa dovrei fare con la residenza per non far ricadere i miei problemi su di loro?
Si potrebbe fare tipo un contratto di affitto dicendo che tutto quello che c'è dentro casa appartiene a loro e non a me? O non è sufficiente?

Non come contratto di locazione (perchè sarebbe a titolo oneroso ) ma come comodato d'uso (che è solo a titolo gratuito ) .
Quindi potrebbe avere in comodato d'uso una stanza dell'appartamento del suo fidanzato elencando ciò che è nella stanza e che non è di sua proprietà .
si ricordi che và registrato per essere legale ..

1 - facendo comodato d'uso gratuito non devono quindi neanche dichiararlo nella dichiarazione dei redditi?

2- da chi deve essere fatto? Notaio, commercialista, avvocato, sindacato, altro?

3- per le cose presenti nella stanza che non sono di mia proprietà è necessario qualche documento particolare?

4- se mi trasferissi, ma lasciassi la residenza dove sono adesso a cosa andrei incontro? Facendo comodato d'uso gratuito non avrei altri problemi (cioè..è legale vero? :P )

grazie

1) esatto
2)scrittura privata registrata all'agenzia delle entrate
3) è necessario riportarle sul comodato
4) il pignoramento avverrebbe presso la sua residenza .

saluti

salve gentilissimo moderatore,
essendo io già residente in casa con i miei genitori, potrei anche io fare un contratto di comodato gratuito per le stanza in cui dormo specificando tutto ciò che non è di mia proprietà?
Attendo fiducioso una risposta.
Grazie

Un contratto di comodato per una stanza nella casa dei propri genitori? Beh, in questi ultimi anni abbiamo assistito a tante cose assurde che ci son state date per vere, che può anche andarle bene.

4 settembre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Canone Rai » A chi è dovuto l'onere in caso di contratto di locazione?
Si è stipulato un contratto di locazione come affittuario e l'apparecchio televisivo appartiene al proprietario dell'appartamento: chi deve pagare il canone rai? Lo spieghiamo nel prosieguo dell'articolo. E' bene notare che dal 2016 l'addebito del canone Rai, vale a dire dell'imposta sul possesso della televisione, finisce direttamente nella bolletta della ...
Vademecum per non pagare debiti, tasse e cartelle esattoriali
Alcune raccomandazioni per debitori nullatenenti (aspiranti o effettivi) - adottare il regime patrimoniale coniugale di separazione dei beni e farlo annotare sull'atto di matrimonio. Meglio una vera e propria separazione legale (per l'accordo da omologare basta un azzeccagarbugli qualsiasi, a cui offrire, per l'incomodo, cappuccino e cornetto al bar del tribunale); vendere la casa di proprietà prima che Equitalia vi iscriva ipoteca; abitare in affitto con comodato d'uso di arredi, suppellettili ed elettrodomestici. Tutto registrato all'Agenzia delle entrate, con elenco dei beni concessi in comodato puntualmente dettagliato .... ...
Separazione personale tra coniugi » Ex casa coniugale in affitto: ora chi paga il contratto di locazione?
Separazione personale tra due coniugi: in caso di contratto di locazione per l'ex casa coniugale, il padrone di casa da chi deve pretendere il pagamento dell'affitto? Chiariamo la questione nell'articolo seguente. Come sappiamo, nella fattispecie di una separazione personale tra due coniugi, durante la controversia in tribunale, viene decisa anche ...
Cartella esattoriale di Equitalia: marito e moglie non si parlano? » Basta che l'atto sia consegnato al coniuge del legittimo destinatario per rendere valida la notifica
E' valida la notifica della cartella esattoriale di equitalia consegnata al coniuge dell'effettivo destinatario, anche se questi, per dimenticanza o di proposito, non avverte il legittimo ricevente. La cartella esattoriale è valida anche quando il coniuge non la consegna al contribuente. È sufficiente che la notifica sia avvenuta nell'indirizzo di ...
Il mutuo affitto
Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile. Il mutuo affitto è un contratto di prestito. Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca