Relazione medico aziendale poco chiara – Rischio di licenziamento per giustificato motivo oggettivo (inidoneità alle mansioni assegnate)

Argomenti correlati:

A seguito di visita medica aziendale su mia richiesta, il medico mi ha dichiarato idoneo con limitazioni. Ovvero “Non adibire per tre mesi il lavoratore a lunghi orari di piantonamenti in piedi”, senza tuttavia specificare le ore. Oggi l’azienda mi ha dato un servizio di 8 ore in piedi, 4.30 + 4 intervallate da un ora di pausa. A parte un ricorso al giudizio del medico, detto orario assegnato e’ congruo con quanto prescritto dal medico aziendale. Faccio presente di essere ancora in terapia fisiatrica non terminata.

Quello richiesto non è un parere legale: converrebbe consultare un medico specialista per ottenere un giudizio clinico sulla congruenza fra la patologia da cui è affetto ed il servizio che le è stato assegnato dall’azienda.

Ma stia attento: ampliare troppo le limitazioni di idoneità al servizio potrebbe conferire all’azienda la facoltà di licenziamento individuale per inidoneità (giustificato motivo oggettivo).

Va ricordato sempre che l’articolo 3 della legge 604/1966 stabilisce che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo e’ determinato da un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali del prestatore di lavoro, ovvero da ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa.

7 Ottobre 2019 · Tullio Solinas

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Contratto a tempo determinato - Licenziamento per giustificato motivo oggettivo riconducibile ad inidoneità fisica alla mansione per cui il lavoratore è stato assunto
Lavoratore privato: il 18 aprile 2019 venivo assunto con contratto a tempo determinato a causale subordinato tempo pieno scadenza contratto 18 ottobre. A luglio inizio un lungo periodo di malattia per il quale richiedo visita medica aziendale, in quanto l'ortopedico asl mi prescrive delle solette ortopediche. Il medico aziendale il 26 settembre verbalizza che sono idoneo alla mansione, ma con limitazioni temporanee di 3 mesi, vietandomi lunghi turni in piedi e l'utilizzo dell'auto. Mando una raccomandata con avviso di ricevimento all'azienda dove chiedo di poter essere assegnato per tre mesi, a servizi più ridotti e anche a stipendio ridotto. Vi ...

Licenziamento per giustificato motivo oggettivo - Legittimo se le mansioni attribuite al lavoratore non possono più essere svolte per sopravvenute esigenze
I fatti giustificativi, che fondano il potere imprenditoriale di intimare al lavoratore il licenziamento per ragioni inerenti all'attività produttiva, all'organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa, sono stati variamente intesi dalla giurisprudenza di legittimità. Comune a tutti gli orientamenti è l'affermazione secondo cui il motivo addotto dall'imprenditore deve essere oggettivamente verificabile ossia non pretestuoso, con onere della prova a carico dell'imprenditore stesso. Ferma la non sindacabilità delle decisioni imprenditoriali nel merito l'esercizio del potere organizzativo è tuttavia illegittimo per sviamento quando il motivo addotto non risulti provato. Nella maggior parte delle pronunce, la Corte di cassazione ha posto ...

Licenziamento del lavoratore per giustificato motivo oggettivo - Illegittimo se intimato per una crisi aziendale in corso da tempo
Il giustificato motivo oggettivo alla base del licenziamento del lavoratore deve essere valutato sulla base degli elementi di fatto esistenti al momento della comunicazione del recesso, la cui motivazione deve trovare fondamento in circostanze realmente esistenti, con la precisazione che nella nozione di giustificato motivo oggettivo di licenziamento è riconducibile anche l'ipotesi del riassetto organizzativo dell'azienda attuato al fine di una più economica gestione di essa e deciso dall'imprenditore non semplicemente per un incremento del profitto, ma per far fronte a sfavorevoli situazioni, non meramente contingenti, influenti in modo decisivo sulla normale attività produttiva, imponendo una effettiva necessità di riduzione ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Relazione medico aziendale poco chiara – Rischio di licenziamento per giustificato motivo oggettivo (inidoneità alle mansioni assegnate)