Regime patrimoniale coniugi e pignoramento (parte seconda)

Quindi, se il debitore ha già ricevuto da Equitalia la notifica di cartelle e/o di procedure esecutive è completamente inutile che, prima di un futuro matrimonio, ogni bene comprato viene fatturato alla persona non debitrice, perché ovviamente le fatture riporteranno una data successiva alla notifica delle cartelle. Stessa cosa ovviamente per la registrazione di un eventuale contratto di comodato d'uso....

Se cosi fosse, come possono le due persone contrarre matrimonio senza che il patrimonio della nuova famiglia che andranno a costituire possa essere intaccato???? Anche perché sto supponendo che il "non debitore" non ha nulla a che fare con i debiti dell'altro ed addirittura non conosceva nemmeno la parte debitrice all'epoca dei debiti....

Il debitore è giusto che paghi fino all'ultimo centesimo, ma nel frattempo può condurre una vita tranquilla con il futuro coniuge senza recagli nessun danno?

Ciao grazie mille.

Evidentemente mi sono spiegata male: anche se si dovrebbe evitare di fare domande in generale, e, piuttosto, concentrarsi sul caso specifico di interesse.

Non rientrano sicuramente nella comuni­one (e quindi, a maggior ragione, anche nella separazione):

  1. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio.
  2. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità.

Quindi con una fattura di acquisto del bene che data prima del matrimonio, il bene è al riparo dalle conseguenze debitorie dell'altro coniuge.

14 maggio 2012 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento
pignoramento Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fondo patrimoniale e fideiussione prestata a favore di uno dei coniugi
In giurisprudenza è consolidato il principio secondo cui, con riguardo alla posizione del fideiussore, l'acquisto della qualità del debitore nei confronti del creditore risale al momento della nascita stessa del credito, e non anche a quello della scadenza dell'obbligazione del debitore principale. Ne deriva che è a tale momento che ...
Fondo patrimoniale e separazione legale dei coniugi
Condizione necessaria per la costituzione del fondo è, come sappiamo, l'esistenza di un regolare matrimonio fra i soggetti costituenti. La semplice separazione legale non comporta la cessazione degli effetti verso terzi della costituzione del fondo patrimoniale. Solo lo scioglimento del matrimonio (per decesso o annullamento) o la cessazione dello stesso ...
Regime di comunione dei beni - Immobile costruito su un terreno di proprietà esclusiva di uno dei coniugi
Il codice civile (articolo 177, comma 1, lettera a) stabilisce che costituiscono oggetto di comunione gli acquisti compiuti dai coniugi insieme o separatamente durante il matrimonio, ad esclusione di quelli relativi a beni personali. Confluisce, dunque, immediatamente, nel patrimonio comune l'acquisto che i coniugi effettuino congiuntamente. In regime di comunione ...
Debiti e regime di comunione dei beni – domande e risposte
Quali sono i beni personali che non rientrano nella comuni­one? a. I beni di proprietà del coniuge prima del matrimonio. b. I beni ricevuti dopo il matrimonio per donazione o eredità. c. I beni di uso strettamente personale di ciascun coniuge. d. I beni che servono all'esercizio della professione di ...
Azione esecutiva su fondo patrimoniale - Cosa è il fondo patrimoniale
Il fondo patrimoniale è un vincolo convenzionale costituito da ognuno dei coniugi nell'interesse della famiglia su di un complesso di beni determinati (immobili, mobili registrati o titoli di credito) e realizza la costituzione di un patrimonio separato o di destinazione, con limitazione dei poteri dispositivi di uno o entrambi i ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca