Regime fiscale e contributivo per un ingegnere non iscritto all'albo

Vorrei sapere quale regime fiscale dovrebbe adottare un ingegnere non iscritto all'albo che apre partita IVA nel 2016 e quali gli obblighi fiscali e contributivi cui deve adempiere.

La tassazione sostitutiva nel regime forfetario 2016 è del 5%, che rimpiazza, appunto, Irpef, addizionali comunali e regionali nonché l'Irap. In fattura non si applicano IVA e ritenuta d'acconto.

Per quanto attiene gli obblighi contributivi, per i professionisti non iscritti ad una cassa di previdenza (quelli, in pratica, non iscritti ad un Albo professionale) è d'obbligo l'iscrizione alla Gestione Separata Inps, con il pagamento della contribuzione al 27,72%: non sono previsti minimali, ma si paga in relazione al reddito imponibile calcolato forfettariamente.

28 dicembre 2015 · Giorgio Valli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

regime fiscale forfetario

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Stabilità 2016 » Non avrai altro regime fiscale agevolato al di fuori di quello forfetario
Dal primo gennaio 2016 coloro che intendono avviare una nuova piccola impresa o attività professionale (aprendo una partita IVA) possono accedere al nuovo regime forfetario semplificato, introdotto dalla Legge di stabilità 2016. In questo modo, viene meno l'esigenza di rivolgersi a commercialisti e fiscalisti per la tenuta delle scritture contabili ...
Esonero contributivo per neoassunti » Novità e proroga : ecco di cosa si tratta
Esonero contributivo per neoassunti: novità, dettagli, particolarità e proroga fino al 2017, ecco di cosa si tratta. Allo scopo di promuovere forme di occupazione stabile, la Legge di stabilità 2016 ha introdotto l'esonero dal versamento dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro, nella misura del 40 per cento ...
Normativa sull'abuso del diritto in ambito fiscale
Configurano abuso del diritto una o più operazioni prive di sostanza economica che, pur nel rispetto formale delle norme fiscali, realizzano essenzialmente vantaggi fiscali indebiti. Tali operazioni non sono opponibili all'amministrazione finanziaria, che ne disconosce i vantaggi determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi e tenuto ...
Cedolare secca » Tutto quello che c'è da sapere sul regime fiscale facoltativo applicato ai contratti di locazione
Nell'articolo che segue, scopriamo tutto quello che c'è da sapere sul regime fiscale facoltativo della cedolare secca applicato ai contratti di locazione. La cedolare secca è un regime facoltativo, che si sostanzia nel pagamento di un'imposta sostitutiva dell'Irpef e delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell'immobile). In più, ...
Separazione e bonus fiscale prima casa » In caso di attribuzione all'ex coniuge dell'abitazione non si perde il beneficio
Nell'ambito di una separazione consensuale tra due coniugi, colui il quale cui ceda la proprietà della casa coniugale, comprata da meno di cinque anni con l'agevolazione prima casa, all'ex consorte, non perde il diritto alle agevolazioni fiscali ottenute precedentemente. Per comprendere bene quello che affermeremo in seguito, c'è da fare ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca