Reddito inclusione attiva – Negato se ho acquistato autovettura?


Sostegno al reddito inclusione attiva e reddito di inclusione, sostegno inclusione attiva

Siamo una famiglia con gravi problemi economici: due figli minorenni, mio marito ha perso il posto da poco ed io lavoro presso una ditta di pulizie, ma sono precaria. A dicembre avrei dovuto effettuare la richiesta per poter ricevere, dall’anno prossimo, il rei o reddito di inclusione attiva. Ma sto leggendo sui vari siti che il beneficio è negato a chi abbia acquistato un’automobile da poco. Noi, non avendo mezzo di trasporto, abbiamo comprato una piccola macchinetta con dei soldi prestati da mio suocero tre mesi fa. E’ possibile tutto questo? Premetto la nostra dichiarazione isee è pari a 3000 euro annuali.

Il REI, o reddito di inclusione attiva, è una prestazione rivolta alle famiglie in condizioni economiche disagiate, nelle quali siano presenti minorenni, figli disabili o donne in stato di gravidanza accertata.

Il beneficio economico viene concesso, per un periodo massimo di 12 mesi, con cadenza bimestrale, in relazione alla composizione del nucleo familiare beneficiario,

Ai nuclei familiari composti da un solo genitore con figli minorenni, come definito ai fini ISEE e risultante nella DSU, è attribuito ogni mese un ulteriore importo di 80 euro.

I beneficiari vengono determinati sulla base delle risorse stanziate a livello regionale, ripartite in proporzione alla quota di popolazione che si trovi in una condizione di maggior bisogno, residente nella regione stessa.

Il richiedente, un componente del nucleo familiare, al momento della domanda e per l’intera durata dell’erogazione del beneficio, deve essere in possesso di determinati requisiti, il cui accertamento spetterà al comune interessato.

Nello specifico è necessario essere cittadino italiano o comunitario ovvero familiare di cittadino italiano o comunitario, non avente la cittadinanza di uno stato membro che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo ed essere residente in Italia da almeno due anni, al momento della presentazione della domanda.

Sempre a carico del comune è la verifica che nessun componente il nucleo risulti in possesso di autoveicoli immatricolati, la prima volta nei 12 mesi antecedenti la richiesta o di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc (250 cc in caso di motoveicoli) immatricolati la prima volta nei tre anni precedenti la richiesta ; sono fatti salvi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità ai sensi della disciplina vigente.

I nuclei familiari beneficiari, al momento della domanda e per l’intera durata della prestazione, devono essere in possesso di ulteriori requisiti, il cui accertamento spetterà all’INPS.

In particolare per la composizione del nucleo familiare (come definito ai fini ISEE e risultante nella Dichiarazione Sostitutiva Unica) deve sussistere almeno uno dei seguenti requisiti:

  • presenza di un componente di età inferiore ai 18 anni;
  • presenza di una persona con disabilità e di almeno un suo genitore;
  • presenza di una donna in stato di gravidanza accertata.

Per quanto riguarda la condizione economica, il nucleo familiare deve essere in possesso di una Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU) ai fini ISEE in corso di validità, da cui derivi un valore ISEE inferiore o uguale a 3.000 euro.

Inoltre, i componenti del nucleo familiare non devono godere di ulteriori trattamenti economici, anche fiscalmente esenti, di natura previdenziale, indennitaria o assistenziale a qualunque titolo concessi dallo Stato o da altre pubbliche amministrazioni che siano superiori a 600 euro mensili, elevati a 900 euro in caso di presenza nel nucleo di persona non autosufficiente, come definita ai fini ISEE e risultante nella DSU.

Inoltre nessun componente del nucleo deve risultare titolare di:

  • prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego ( NASpI);
  • assegno di disoccupazione (ASDI);
  • altro ammortizzatore sociale di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;
  • carta acquisti sperimentale.

I requisiti di accesso saranno verificati sulla base dell’ ISEE in corso di validità.

Purtroppo, dunque, in base alle disposizioni legislative pare che non potrà accedere al beneficio in quanto ha acquistato un’auto nei 12 mesi precedenti alla richiesta.

13 Ottobre 2017 · Andrea Ricciardi

Altri post che potrebbero soddisfare le esigenze informative di chi è giunto fin qui

Altre sezioni che trattano argomenti simili: ,


Se il post è stato interessante, condividilo con i tuoi account Facebook e Twitter

condividi su FB     condividi su Twitter

Questo post totalizza 183 voti - Il tuo giudizio è importante: puoi manifestare la tua valutazione per i contenuti del post, aggiungendo o sottraendo il tuo voto

 Aggiungi un voto al post se ti è sembrato utile  Sottrai  un voto al post se il post ti è sembrato inuutile

Seguici su Facebook

seguici accedendo alla pagina Facebook di indebitati.it

Seguici iscrivendoti alla newsletter

iscriviti alla newsletter del sito indebitati.it

Fai in modo che lo staff possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona!



Cosa stai leggendo - Consulenza gratuita

Stai leggendo Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni » Reddito inclusione attiva – Negato se ho acquistato autovettura?. Richiedi una consulenza gratuita sugli argomenti trattati nel topic seguendo le istruzioni riportate qui.

.