Reddito di cittadinanza – Patrimonio mobiliare quando nel corso del 2018 vi sono stati rilevanti, eccezionali e temporanei transiti in conto corrente

Ho richiesto l’ISEE per accedere al reddito di cittadinanza: l’isee è 1300 euro ma il patrimonio mobile risulta superiore a € 6000 perché sono co-intestataria con i miei familiari di un conto relativo ad un mutuo ipotecario in cui l’anno scorso sono transitati i soldi della vendita della proprietà.

Questa somma appartiene alla banca non ai co-intestatari del conto. Non capisco perché vengono calcolati come patrimonio. Presso il patronato a cui mi sono rivolta non hanno saputo rispondere alla domanda: perché un debito viene calcolato come patrimonio?

L’articolo 1, comma 1, lettera (b), punto 3 del Decreto legge 4/2019 specifica che il nucleo familiare richiedente il reddito di cittadinanza debba detenere, al momento della presentazione della domanda e per tutta la durata dell’erogazione del beneficio, un valore del patrimonio mobiliare, come definito a fini ISEE, non superiore a una soglia di euro 6.000, accresciuta di euro 2.000 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000, incrementato di ulteriori euro 1.000 per ogni figlio successivo al secondo; i predetti massimali sono ulteriormente incrementati di euro 5.000 per ogni componente con disabilita’, come definita a fini ISEE, presente nel nucleo.

Per capire cosa si intenda per patrimonio mobiliare come definito a fini ISEE, bisogna andare ed esaminare l’articolo 5 del DPCM 159/2013, laddove al comma 4 si definisce, appunto, il patrimonio mobiliare ai fini ISEE.

Il comma 4, lettarea (a) del citato articolo stabilisce che nella DSU/ISEE vanno dichiarati depositi e conti correnti bancari e postali, per i quali va assunto il valore del saldo contabile attivo, al lordo degli interessi, al 31 dicembre dell’anno precedente a quello di presentazione della DSU, ovvero, se superiore, il valore della consistenza media annua riferita al medesimo anno.

Qualora nell’anno precedente si sia proceduto all’acquisto di componenti del patrimonio immobiliare, ovvero a variazioni ad incremento di altre componenti del patrimonio mobiliare, per un ammontare superiore alla differenza tra il valore della consistenza media annua e del saldo al 31 dicembre, può essere assunto il valore del saldo contabile attivo al 31 dicembre dell’anno precedente, anche se inferiore alla consistenza media.

Insomma se il deposito dalla vendita della casa è superiore alla differenza tra il valore della consistenza media annua e del saldo al 31 dicembre 2018, può indicare nella DSU/ISEE il saldo del conto corrente al 31 dicembre 2018. Può farlo presente ai signori addetti al CAF a cui si è rivolta (comunque, il consiglio è quello di cambiare CAF).

20 Marzo 2019 · Genny Manfredi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Reddito di cittadinanza 2020 patrimonio mobiliare 2018?
Nel 2019 ho fatto domanda di reddito di cittadinanza e mi è stata negata perché essendo richiedente single il mio patrimonio mobiliare (giacenza media in conto corrente) risultava di 6.090€ e quindi di 90€ sopra la soglia massima. A gennaio 2020 pensavo di poter fare una nuova DSU con giacenza media 2019 che nel mio caso sarà meno di 1000€ ma mi è stato detto dal caf che il parametro sarà sempre la giacenza media del 2018, quindi come l'anno scorso. È corretto? e se si, in alternativa è possibile richiedere una DSU corrente che consideri la giacenza del 19 ...

Reddito di cittadinanza ed eventuale variazione del patrimonio mobiliare in corso di fruizione del beneficio
Nel caso in cui risultassi beneficiaria del Reddito di Cittadinanza, devo comunicare eventuali variazioni del mio patrimonio mobiliare? Nello specifico, mia madre mi farà un bonifico sul conto corrente di una cifra abbastanza elevata, dovuta alla vendita del suo immobile. Con quei soldi io intendo comprare successivamente un'immobile. Devo comunicare l'entrata di sopracitata cifra suo mio conto corrente, oppure si comunicano soltanto variazioni del patrimonio immobiliare, redditi e beni durevoli (fatta esclusione quindi per il patrimonio mobiliare)? ...

Patrimonio mobiliare e reddito familiare ai fini ISEE - Ho diritto a percepire il reddito di cittadinanza?
Ho un invalidità civile del 75%, quindi iscritto al collocamento mirato e quindi credo esonerato dal patto per il lavoro. Dall'Isee ho questi importi: redditi componenti del nucleo 5.821 reddito figurativo patrimonio mobiliare 339.25 isr 6160,25 Patrimonio mobiliare 22.945 detrazione patrimonio mobiliare - 6.000 Patrimonio immobiliare 18.533 detrazione patrimonio immobiliare -16.132 ISP 19.166 ISE 9.933,45 ISEE: 6662,30 Anzitutto non ho capito bene la differenza fra reddito familiare e patrimonio mobiliare ed essendo disabile il limite è fino a 20 mila euro per poter chiedere il reddito di cittadinanza? E la franchigia di 6.000 va tolta nel calcolare tale reddito familiare? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza – Patrimonio mobiliare quando nel corso del 2018 vi sono stati rilevanti, eccezionali e temporanei transiti in conto corrente