Presentare l’ISEE per ottenere l’accesso alle agevolazioni riservate allo studente universitario può comportare la revoca del diritto a fruire del reddito di cittadinanza?


Ho 30 anni, non lavoro, ho cambiato residenza, non risulto convivente con alcuno dei miei familiari ed ho ottenuto il reddito di cittadinanza presentando l’ISEE ordinario come richiesto: prima del cambio di residenza ero residente con mio fratello, che lavora nell’esercito come VFP1.

Ho iniziato l’iter per l’iscrizione all’università, dovrò quindi presentare l’isee università per beneficiare delle agevolazioni sulle tasse universitarie.

Non avendo né un reddito superiore a 6500€ né una residenza autonoma da due anni o più, nella mia DSU risulterei a carico del nucleo familiare di origine, cioè con mio fratello.

La domanda è: presentando l’ISEE università e risultando quindi in un nucleo familiare con un reddito superiore a 6000€, rischio di perdere il reddito di cittadinanza?

Cioè: L’ISEE università, va ad invalidare l’ISEE ordinario e quindi perdo il reddito di cittadinanza, o le due cose non sono correlate e posso beneficiare sia del RdC che delle agevolazioni universitarie?

Il nucleo familiare di riferimento per la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) finalizzata al calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) che consente l’accesso al reddito di cittadinanza (nella fattispecie formato dal solo studente universitario) e quello di riferimento per la DSU finalizzata al calcolo dell’ISEE che consente l’accesso alle agevolazioni universitarie (nella fattispecie costituito da studente universitario e fratello volontario in ferma prefissata di un anno – VFP1) sono completamente diversi.

Pertanto, l’ISEE per poter fruire del reddito di cittadinanza (ordinario) non potrebbe mai essere assimilato all’ISEE per poter fruire delle agevolazioni legate alla frequenza di corsi universitari, nè confrontato con esso.

In altre parole, può esser normale che il valore dell’ISEE per poter fruire delle agevolazioni legate alla frequenza di corsi universitari risulti superiore alla soglia di legge oltre la quale il nucleo familiare non ha diritto al beneficio del reddito di cittadinanza. Tuttavia, ciò non comporta la perdita del beneficio RDC acquisito dallo studente universitario che aspira ad ottenere anche le agevolazioni previste per l’iscrizione e la frequenza ai corsi universitari.

15 Settembre 2021 · Genny Manfredi



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Presentare l’ISEE per ottenere l’accesso alle agevolazioni riservate allo studente universitario può comportare la revoca del diritto a fruire del reddito di cittadinanza?