Reddito di cittadinanza e nucleo familiare – Compagni conviventi senza figli


Ho 26 anni, fino a maggio 2020 ho lavorato con contratto regolare come baby sitter, causa covid sono stata licenziata e percepirò la naspi fino a luglio 2021: a gennaio 2021 sono andata a vivere con il mio ragazzo in un’altra regione, in un appartamento con regolare contratto di locazione cointestato, ma entrambi abbiamo mantenuto la residenza presso le nostre rispettive famiglie. Se cambiassi residenza, nel momento in cui finirò di percepire la Naspi, avrei tutti i requisiti per accedere al Rdc. Il mio dubbio è il seguente: se io spostassi la residenza nella nuova casa e il mio ragazzo continuasse a mantenere la residenza presso la sua famiglia formeremmo comunque nucleo familiare insieme ai fini del calcolo ISEE? Lui ha un lavoro a tempo indeterminato, ma di fatto io non sono a suo carico, l’affitto mensile e tutte le spese sono divise equamente e io non traggo nessun beneficio dal suo patrimonio. Grazie

Anche se lei ed il suo ragazzo andaste a convivere anagraficamente, trasferendo entrambi la residenza dai rispettivi genitori a quella comune, potreste formare due nuclei familiari distinti avendo l’accortezza di segnalare, nel modulo di trasferimento di residenza, che fra voi non esistono rapporti di parentela o affettivi.

7 Giugno 2021 · Roberto Petrella



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?