Reddito di cittadinanza e acquisto di un immobile con i soldi già dichiarati in DSU/ISEE


Usufruisco del Reddito di cittadinanza e sono proprietaria prima casa: se acquisto un immobile intestandolo a mio figlio minore con i soldi che risultavano dalla giacenza media e dunque già dichiarati nella DSU cosa accade?

Innanzitutto, va rilevato che i requisiti relativi al patrimonio immobiliare si riferiscono – come la giacenza media in conto corrente, per quanto riguarda il patrimonio mobiliare – all’intero nucleo familiare, e quindi sarebbe indifferente intestare, allo scopo di mantenere il reddito di cittadinanza, l’immobile acquistato al figlio minore o alla madre.

L’articolo 2, comma 1, lettera (b) punto (2) del decreto legge 4/2019, pur modificato in sede di conversione, stabilisce che un nucleo familiare, per poter beneficiare del reddito di cittadinanza, deve denunciare un valore del patrimonio immobiliare – in Italia e all’estero, come definito a fini ISEE e diverso dalla casa di abitazione – non superiore ad una soglia di euro 30 mila.

Pertanto, se l’immobile acquistato da uno dei componenti il nucleo familiare destinatario del reddito di cittadinanza, ha un valore, come definito ai fini ISEE, superiore a 30 mila euro, il beneficio sarà revocato per decadenza, dopo la comunicazione obbligatoria all’INPS.

Ricordiamo che il valore ai fini ISEE dell’immobile acquistato (e diverso dalla casa di abitazione) è pari al valore dell’immobile quale definito ai fini IMU al 31 dicembre dell’anno precedente (a quello in corso di fruizione del beneficio RdC) indipendentemente dal periodo di possesso nell’anno (articolo 5 comma 2 DPCM 159/2013).

17 Agosto 2019 · Genny Manfredi

Il valore dell’immobile da acquistare è di 28 mila euro e la intesterei a mio figlio minore per evitare la successione futura non per mantenere il reddito. So per certo che il valore della seconda casa non dovrà superare i 30 mila euro, mentre la prima casa non viene calcolata ai fini del RDC. Giusto? Mi risulta comunque poi come seconda casa a me? O prima casa a mio figlio.

Giusto quanto scrive: la casa di cui sarà proprietario suo figlio non è casa di abitazione del nucleo familiare e, pertanto, risulterà come seconda casa del nucleo familiare.

17 Agosto 2019 · Simone di Saintjust



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza e acquisto di un immobile con i soldi già dichiarati in DSU/ISEE