Reddito cittadinanza: boom di finti divorzi e cambi di residenza » Attenzione: i furbetti potrebbero rimanere a mani vuote!

Vivo con i miei genitori, entrambi pensionati, ma non riesco a trovare lavoro da due anni: sto pensando ad un cambio di residenza, magari a casa di mio fratello, per poter rientrare nei limiti ISEE e fruire del reddito di cittadinanza.

Ciò mi consentirebbe di ottenere il beneficio?

Nelle ultime settimane, si è registrato un forte aumento di cambi di residenza e/o di divorzi: ciò, sembrerebbe, al fine di poter aggirare i limiti ISEE previsti per poter ottenere il tanto agognato reddito di cittadinanza.

Ma attenzione, il governo si sta muovendo molto velocemente per arginare il fenomeno.

È bastato un vertice pomeridiano a palazzo Chigi, durato poco più di un’ora, per decidere che non si potevano compromettere mesi di trattative, litigi e vertici notturni sfociati in provvedimento cruciale per il governo.

Così, la commissione Lavoro in Senato ha approvato un emendamento che obbliga gli ex coniugi a presentare verbali certificati dalla polizia locale sul cambio di residenza qualora la separazione sia avvenuta dopo il primo settembre 2018.

Chi ha deciso di mettere fine alla propria relazione per davvero, è andato a vivere in un’altra casa e ha i requisiti per ricevere il sussidio, non avrà problemi ad ottenerlo.

Gli altri, i finti infelici, resteranno a mani vuote almeno per 5 anni: tanto durerebbe l’esclusione per chi rilascia dichiarazioni false.

Viene, inoltre, ampliato il monte ore per i servizi sociali: si può passare da 8 a 16 ore con l’accordo del Comune e del beneficiario.

Ricordiamo che i criteri per ottenere il reddito di cittadinanza sono diversi per i singoli e per le famiglie.

Nel primo caso, la persona può percepire un massimo di 780 euro al mese. Nel secondo caso, invece, la cifra è più alta e arriva a 1.330 euro, se il nucleo è composto anche da un minimo di tre figli di età inferiore a 26 anni.

È quindi possibile che due persone sposate o conviventi non riescano a percepire il reddito se restano insieme, ma non abbiano difficoltà a ottenerlo se si separano.

Il sussidio può inoltre essere aumentato o diminuito a seconda che la persona viva in una casa di proprietà o in affitto.

E’ bene, infine, ricordare, che la norma prevede che chiunque, al fine di ottenere o mantenere il beneficio, mediante l’utilizzo o la presentazione di dichiarazioni o di documenti falsi, o attestazioni di cose non vere, ovvero mediante l’omissione di informazioni dovute, consegue indebitamente il reddito di cittadinanza è punito con la reclusione da due a sei anni.

20 Febbraio 2019 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Separazione e/o cambio di residenza per ottenere reddito di cittadinanza? - Arrivano le norme anti furbetti
Sono disoccupata ma a causa del lavoro di mio marito non rientro, a causa dei limiti ISEE, nei parametri per accedere al beneficio di reddito di cittadinanza: stavo pensando, dunque, di effettuare una separazione fittizia, d'accordo con lui. Vorrei sapere se in quel caso potrei fruire del beneficio anche rimanendo nella stessa abitazione o mi dovrei necessariamente trasferire. ...

Reddito di cittadinanza e bonus sociale bollette - Sono compatibili?
Percepisco il reddito di cittadinanza ma ho ancora problemi di liquidità per pagare le bollette energetiche: in teoria il mio tetto ISEE mi consentirebbe di fruire del bonus sociale, ma non so se i due sostegni siano compatibili. Come funziona? ...

Nucleo familiare autonomo ai fini ISEE e reddito di cittadinanza
Ho 36 anni, non ho un lavoro né un reddito, vivo con mia madre che percepisce una pensione di reversibilità di circa 2 mila euro: vorrei chiedervi se cambiassi residenza potrei dichiarare nell'isee di formare un nucleo famigliare a sé stante e quindi poter accedere al reddito di cittadinanza? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito cittadinanza: boom di finti divorzi e cambi di residenza » Attenzione: i furbetti potrebbero rimanere a mani vuote!