Recupero credito INPS – trattenuta su pensione e minimo vitale in base a decreto legge 83/15

Sono titolare di pensione di 578 euro al mese (al di sotto dei 672 pari all’assegno sociale aumentato della metà) e nonostante ciò l’INPS continua da anni a trattenere 97€ al mese per recupero crediti. Lo può fare? Non è impignorabile la mia pensione? Come posso tutelarmi?

Le nuove disposizioni di cui all’articolo 13 del decreto legge 83/15 riguardanti l’impignorabilità del minimo vitale (inteso come importo equivalente all’assegno sociale aumentato della metà) si applicano ai procedimenti pendenti e successivi alla data del 27 giugno 2015.

Purtroppo, non si tratta di disposizioni retroattive.

8 Gennaio 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Recupero crediti INPS su pensione e nuove tutele di impignorabilità del minimo vitale
Sono un pensionato INPS con pensione di circa 579 euro al mese e un debito di alcune migliaia di euro con l'INPS. Da 5 anni mi vengono decurtati 97 euro direttamente dall'INPS prima di erogarmi la pensione per "recupero crediti". Mi chiedo: con l'entrata in vigore del nuovo art. 545 c.p.c. (i nuovi limiti di pignorabilità della pensione), questa pratica continua a rimanere legale? Navigando su internet molti parlano di trattamento minimo, altri di assegno sociale. Questa trattenuta è un pignoramento? ...

Il decreto legge che introduce l'impignorabilità del minimo vitale per la pensione è retroattivo?
Mio padre percepisce una pensione netta di circa 2000 EUR dalla quale viene pignorato dal 2014 esattamente 1/5 da una banca. Mia madre percepisce un pignoramento di 1/5 sul suo stipendio di 1300 euro dal 2014. La mia questione e´semplice, il nuovo ultimo comma del 545 c.p.c prevede "Le somme da chiunque dovute a titolo di pensione, di indennità che tengono luogo di pensione o di altri assegni di quiescenza, non possono essere pignorate per un ammontare corrispondente alla misura massima mensile dell'assegno sociale, aumentato della metà. La parte eccedente tale ammontare è pignorabile nei limiti previsti dal terzo, quarto ...

Soggetto titolare di più pensioni - Il minimo vitale impignorabile si applica a ciascuna pensione o al totale?
Sono complessivamente beneficiario di una pensione INPS di vecchiaia da 500 euro e una di invalidità sempre INPS da 300 euro al mese: in più da Ente pubblico diverso euro 50 al mese. Il famoso limite dei 680 euro (assegno sociale + metà, o minimo vitale) vale nei confronti di ciascuna pensione o di tutte insieme, anche se di enti diversi? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recupero credito INPS – trattenuta su pensione e minimo vitale in base a decreto legge 83/15