Recupero crediti – meglio non consegnare contanti agli addetti alle visite domiciliari

In relazione a questa discussione, ho già preso accordi con questa persona di pagare in contanti perchè mi è stato detto che è il modo più veloce e, inoltre mi rilascia ricevuta regolare. Ma ora lei mi ha messo il dubbio e credo che chiederò di poter fare un bonifico, se mi dite che è meglio.

Inoltre come posso scrivere una diffida?

Nella mia lunga esperienza di addetta al recupero crediti non si contano i casi in cui i colleghi preposti alle visite domiciliari hanno intascato i contanti consegnati dal debitore a copertura del rimborso delle proprie posizioni, senza mai riversarli alla società per cui lavoravano. Anche rilasciando una “regolare” ricevuta.

Per queste operazioni non è importante la velocità, ma la certezza che i soldi pagati giungano all’effettivo creditore. E che possa essere tracciato il versamento.

In ogni caso, anche quando l’IBAN viene comunicato via e-mail dall’addetto alla phone collection del contact center, esso va attentamente verificato prima di effettuare il bonifico. Molto spesso è accaduto che venisse comunicato al debitore l’IBAN relativo al conto corrente dell’operatore a cui era stata affidata la pratica.

Una comunicazione di diffida è molto semplice da preparare. Dopo aver indicato i dati relativi al debitore ed al credito oggetto di recupero, è sufficiente diffidare la società a non contattare il debitore via telefono e a non inviare addetti presso la residenza, il domicilio o il luogo di lavoro dello stesso: in mancanza si minaccia di sporgere denuncia per molestie, stalking e violazione della privacy all’Autorità Giudiziaria.

Poche righe, senza che sia necessaria l’assistenza di un avvocato per scriverle.

21 Novembre 2015 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Visite domiciliari non autorizzate di addetti al recupero crediti
Da qualche ho interrotto tutti i pagamenti alla finanziariacreditrice per un prestito personale e due carte revolving, non più sostenibili, per una serie di spese sopraggiunte che ho dovuto, e mio malgrado dovrò continuare ad affrontare. Ero preparato all'assalto del recupero crediti, ma probabilmente non lo si è mai abbastanza. Vivo in un appartamento con la mia compagna e le mie due figlie minorenni. La mia compagna non è al corrente della mia situazione debitoria ne tanto meno di quella di insolvenza, vorrei che le cose restassero tali. Ho dirottato la posta in arrivo presso una casella postale e diffidato ...

Visite domiciliari indesiderate dell'agente di recupero crediti - Cosa fare
Vorrei sapere se ci sono i presupposti per segnalare al garante della privacy una situazione incresciosa successa qualche giorno fa. Si è presentato un esattore esterno per conto Agos al mio citofono cercando mio marito senza preavviso, ha detto di essere autorizzato. E se al mio posto oltre me c'era qualche altra persona a cui non voglio far sapere gli affari miei? Sappiamo di essere in torto. mi ha detto anche il suo nome e la stessa cosa è successa anche prima di natale. Io non voglio nella maniera più assoluta che vengano a casa. Semmai scrivere cosa che non ...

Visite domiciliari - L'agente di recupero crediti può essere costretto ad esibire, su richiesta, copia della licenza rilasciata dalla Questura con l'elenco dei soggetti abilitati
Per svolgere la propria attività, le imprese specializzate nel recupero stragiudiziale dei crediti devono possedere la licenza di cui al testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) che è rilasciata dal Questore e vale per tutto il territorio nazionale. In particolare, l'articolo 115 del TULPS (Regio Decreto 773/1931) dispone, fra l'altro che il titolare della licenza è, comunque, tenuto a comunicare preventivamente all'ufficio competente al rilascio della stessa l'elenco dei propri agenti, indicandone il rispettivo ambito territoriale, ed a tenere a disposizione degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza il registro delle operazioni. I suoi agenti sono tenuti ad ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recupero crediti – meglio non consegnare contanti agli addetti alle visite domiciliari