Recupero crediti – La mia casa rischia l’espropriazione?


Ho un finanziamento che non riesco più a pagare e la finanziaria mi assilla di telefonate e messaggi a tutte le ore: come posso difendermi? La ditta per cui lavoravo è fallita e ho una casa con ipoteca per il mutuo che, facendo salti mortali, riesco a pagare e a 50 anni passati trovare un altro lavoro stabile non è certo facile.

Il debito con la finanziaria è di poco più di 50 mila euro comprensivi di interessi. Certo che è un loro diritto avere quanto concordato ma c’è modo e modo . Rischio la casa per un importo così?

La sua casa rischierà l’espropriazione appena il ricavato da una ipotetica vendita all’asta riuscirà a coprire, complessivamente, sia il mutuo ipotecario residuo che il finanziamento non rimborsato.

Per il resto, può inviare una raccomandata AR alla società di recupero crediti diffidandola dal continuare i contatti telefonici indesiderati e minacciando, in caso di persistente petulanza, di denunciare la condotta scorretta all’Autorità giudiziaria.

21 Dicembre 2019 · Ludmilla Karadzic



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Recupero crediti – La mia casa rischia l’espropriazione?