Gli addetti al recupero crediti hanno mandato un telegramma al mio vecchio indirizzo – Come porre fine a queste persecuzioni?


Una società di recupero crediti, che lavora per una nota catena di distribuzione alimentare, mi ha chiamato anche se non ho risposto su due numeri di telefono che non ho mai fornito. Oggi hanno fatto di più: hanno mandato un telegramma a casa di mia madre e sono 20 anni che non vivo più lì. Il postino però ha consegnato il telegramma ad un mio amico che ha il mio stesso nome che mi ha chiamato dicendomi che mi cercava questa società. L’indirizzo di mia mamma non l’ho mai fornito ad alcuno. Possono comportarsi così? Ci sono gli estremi per un reclamo?

Per porre fine alla persecuzione sarà sufficiente scrivere alla sede amministrativa della società di recupero crediti con raccomandata AR, descrivendo l’accaduto e diffidando dal continuare a porre in atto comportamenti lesivi della dignità e della privacy del debitore, minacciando, qualora l’istanza non dovesse avere seguito, segnalazione all’Autorità Garante della protezione dei dati personali e denuncia all’Autorità giudiziaria perché vengano adottati i provvedimenti sanzionatori conseguenti.

E’ preminente interesse della dirigenza evitare qualsiasi controllo da parte delle competenti Autorità: si tratterebbe, infatti, un po’ come aprire il vaso di Pandora.

20 Febbraio 2017 · Annapaola Ferri



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Gli addetti al recupero crediti hanno mandato un telegramma al mio vecchio indirizzo – Come porre fine a queste persecuzioni?