Quali azioni esecutive intraprendere per il recupero crediti da lavoro nei confronti di una società a responsabilità limitata?

Sono un lavoratore che vanta un credito di lavoro pari a 1700 euro circa, per uno stipendio non pagato e licenziamento per non superamento periodo di prova. La società datrice di lavoro è una srl cosi’composta:

Rossi Mario, presidente consiglio di amministrazione e rappresentante dell’Impresa (nullatenente) con quote e azioni 40% quota nominale e versata 32000;

Verdi Rita, moglie di Rossi Mario, rappresentante dell’impresa e Amministratore con quote e azioni 30% quota nominale e versata 24000 euro, con casa di proprietà 1/1;

Rossi Giuseppe figlio di Mario e Rita, Vice presidente del consiglio di amministrazione e Amministratore con quote e azioni 15% quota nominale e versata 12000 euro casa 1/1 e auto di proprietà

Rossi Angela, Figlia di mario e Rita, amministratore con quote e azioni 15% quota nominale e versata 12000 euro casa proprietà 1/1 e auto di proprietà.

Domanda: posso iniziare ad aggredire in primis direttamente i soci solvibili Rita, Giuseppe e Angela?

Una volta in possesso di un decreto ingiuntivo emesso dal giudice in suo favore, potrà aggredire i beni della società (immobili, conti correnti, arredi, veicoli, impianti di produzione, eccetera) fino al soddisfacimento del credito.

Qualora l’azione esecutiva nei confronti della società dovesse risultare infruttuosa o incapiente, potrà escutere i singoli soci, tuttavia nei limiti della quota capitale da ciascuno eventualmente non ancora versata.

4 Ottobre 2016 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Recupero crediti da lavoro dipendente in una società a responsabilità limitata unipersonale
Sono dipendente di una srl a socio unico, la quale non mi paga lo stipendio da due mesi: la società, non ha beni intestati, i locali sono in affitto e il parco auto intestato ad altra società srl. Il titolare unico è proprietario al 100% di diversi immobili. Non ho intenzione di rivolgermi a sindacati o patronati, per cui volevo un vostro cortese parere legale per sapere se potrei direttamente attaccare legalmente il titolare unico, con decreto ingiuntivo e successivo atto di precetto seguito da pignoramento, o attaccare legalmente il conto corrente societario dal quale ricevevo gli stipendi. Grazie ...

Pignoramento dello stipendio di un amministratore o di un socio lavoratore per crediti di natura alimentare e pignoramento delle quote di una società a responsabilità limitata (srl)
Supponiamo che io abbia avuto alle spalle un lungo periodo da imprenditore (ditta individuale): supponiamo anche che io voglia trasformare la mia ditta individuale in una SRL, dove io divengo l´amministratore unico titolare al 100% per poter aumentare il giro di affari. A questo punto, non avendo alcuna pendenza, debito o contenzioni, vorrei tutelare la mia quota di SRL e ovviamente gli utili dinanzi a (A) eventuali alimenti da matrimonio (Dovrei sposarsi il prossimo anno) (B) pignoramento di quote da privati, Agenzia delle Entrate Riscossione (ex Equitalia), o altri. 1) A me hanno detto che se io ho uno stipendio ...

Compatibilità fra carica di amministratore e posizione dirigenziale (con contratto di lavoro dipendente) in una società a responsabilità limitata
Sono amministratore unico di una srl, ma vorrei instaurare anche un rapporto di lavoro subordinato dipendente (dirigente) con la società che amministro. C'è incompatibilità fra la carica di amministratore unico della srl ed il rapporto di lavoro dipendente seppur dii tipo dirigenziale? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Quali azioni esecutive intraprendere per il recupero crediti da lavoro nei confronti di una società a responsabilità limitata?