Oltre che la comunicazione di cessione del credito il debitore deve anche visionare una eventuale lettera di mandato a trattare?

Argomenti correlati:

Sono in contatto con una società di recupero crediti Z che mi ha inviato per email una lettera di cessione del credito dalla quale risulta che la società cessionaria A, titolare del credito, ha dato incarico ad un’altra società B per la gestione e riscossione del suddetto credito; da tale documento però, nonostante risulti che ogni eventuale pagamento debba essere indirizzato ad A, non vi è nessuna traccia della società Z; quest’ultima asserisce di essere stata incaricata da B per la gestione del credito.

La mia domanda è: hanno l’obbligo di fornirmi un documento a prova di questa affermazione oppure no(visto che il pagamento deve comunque essere indirizzato al cessionario)?

Pretendere di visionare il mandato a trattare della società B per conto della società cessionaria A è cosa buona e giusta: lei potrebbe non aver tempo da perdere con un soggetto che millanti di poter gestire un accordo transattivo senza esserne autorizzato.

Tuttavia dovrebbe, coerentemente, chiedersi se prima di trattare con un addetto della società B, avendo visionato il mandato a livello societario, chiederà di esaminare anche un documento che attesti del suo inquadramento (contratto di mandato, di collaborazione o di lavoro dipendente a tempo determinato/indeterminato) nell’ambito della società mandataria.

20 Marzo 2018 · Annapaola Ferri

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Dove mi trovo?