Appalto pubblico e credito inesigibile

Sono nella posizione di sub non autorizzato in un appalto pubblico. Il mio cliente, appaltatore principale non ha pagato.

Ho pignorato il credito presso il Committente, ma il committente ha risposto cosi: il credito non è attualmente esigibile ex art.118 comma 3 e 6 D.Lgs 163/2006 in difetto della presentazione delle fatture quietanzate dai subappaltatori da parte dell’affidatario dei lavori nonchè in difetto della documentazione della regolarità contributiva.

Chiedo aiuto , perchè non so come fare a riprendere quei soldi.

Mi spiace, ma non saprei come aiutarla: peraltro, l’ottimo titolo da lei scelto fotografa la situazione in modo sintetico e chiaro.

Un credito inesigibile è per definizione non recuperabile.

D’altra parte non sono perseguibili vie legali nei confronti dell’affidatario. Sarebbe come andare dal giudice per chiedere il rispetto di un’equa spartizione del bottino frutto di una rapina.

A meno che, lei non intenda denunciare le modalità con cui vengono assegnati gli appalti ed i subappalti nell’opaco mondo della PA …

31 Gennaio 2012 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Per quanto tempo un debito sarà inesigibile
Nel 2005 ho chiuso la mia attività perchè non potevo più mantenerla. Ho fatture da pagare a un ex fornitore di circa 15000 euro. Questi mi ha fatto scrivere dall'avvocato, lo scorso anno, ma non ho mai risposto, anche perchè non avrei i soldi per pagarlo. Che succederà ora? Posso aprire una nuova attività in questa condizione? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Appalto pubblico e credito inesigibile