Reddito di cittadinanza (Rdc), rinnovo e imminente cambio residenza con contratto di locazione

Ad aprile 2022 sono scaduti i 18 mesi di rdc: dopo un mese di stop, secondo quanto previsto dal regolamento, ho intenzione di rifare domanda per ottenere nuovamente il sostegno al reddito.
Da settembre 2022, però, cambierò la residenza. Cosa dovrò fare in quel caso? Il reddito non cambierà: al massimo dovrebbe esserci un incremento dell’importo per pagare l’affitto.
A vostro avviso, mi conviene aspettare settembre e rinnovare rdc con la nuova residenza, oppure posso già richiederlo ora e poi aggiornare i dati dopo il trasferimento? Io temo che, con il cambio della residenza, il beneficio decada automaticamente e che poi non mi venga concesso una “terza” volta.
Grazie

Una volta ottenuta la nuova residenza e registrato il contratto di locazione presso l’Agenzia delle Entrate, potrà presentare la DSU/ISEE corrente, per indicare che adesso abita in affitto e ha diritto al contributo per il canone di locazione, oppure attenderà gennaio 2023 per rinnovare la DSU/ISEE come è richiesto dalla vigente normativa ed attendere, automaticamente, l’aggiornamento dell’importo del reddito di cittadinanza.

11 Giugno 2022 · Roberto Petrella



Condividi il topic dona e vota


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!


Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Famiglia lavoro pensioni • DSU ISEE ISEEU • nucleo familiare famiglia anagrafica e sostegno al reddito • successione eredità e donazioni del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Reddito di cittadinanza (Rdc), rinnovo e imminente cambio residenza con contratto di locazione