Rc auto: nuove disposizioni - E' addio alla sospensione della polizza?

Un mio amico che lavora nel ramo assicurativo, rc auto, mi ha spiegato, brevemente, che sta per entrare in vigore una una nuova norma che dichiara illecita la sospensione della polizza assicurativa per un veicolo fermo, ovvero che non circola.

Io, attualmente, ho un vecchio scooter in garage che non utilizzo mai, sprovvisto dell'rc auto.

Dovrò assicurarlo?

E' fondata questa voce?

E' vero, le regole per le polizze rc auto potrebbero cambiare: infatti, a causa di una sentenza della Corte di Giustizia Europea, la sospensione della polizza, per un veicolo che, ad esempio, non si usa, potrebbe essere non più opzionabile.

I giudici comunitari, infatti, il 4 settembre 2018, con la sentenza numero C-80/17, hanno stabilito se un veicolo è immatricolato e idoneo a circolare deve essere assicurato, anche se il proprietario non ha più intenzione di guidarlo e lo lascia chiuso in un garage.

Così facendo, dunque, implicitamente, La Corte ha quindi imposto agli stati membri di adeguarsi, attuando, nel loro regolamento interno, un obbligo di assicurazione dei veicoli, indipendentemente dall'uso che ne può essere fatto o dall'intenzione di circolare o meno.

Insomma: basta che l'auto, o altro mezzo sia immatricolata e funzioni, perché sia obbligatorio assicurarla.

Ciò che ha fatto scaturire la sentenza è un caso avvenuto in Portogallo, che ha visto un uomo provocare un incidente spostando un'auto, da tempo ferma, senza copertura assicurativa.

Da notare che in Italia, fino ad oggi, il codice delle assicurazioni prevedeva la possibilità di non assicurare o di sospendere la polizza di un mezzo, se tenuto in un'area privata.

Un'opzione scelta da moltissimi consumatori italiani.

Ma, come noto, la sentenza della Corte Ue prevale sull'ordinamento nazionale: di conseguenza tutti coloro che hanno una moto, o un'auto in garage o in giardino (immatricolati e funzionanti) potrebbero presto essere obbligati ad assicurarlo per tutto l'anno.

Dunque, Le polizze rc auto sospendibili potrebbero sparire nel giro di pochi mesi.

Questa modifica porterà sicuramente un malcontento generale.

Ad esempio, chi possiede una moto e solitamente decide di pagare la polizza solo per il periodo di utilizzo della stessa e non per tutta la stagione invernale, quando il mezzo rimane fermo, dovrà spendere molto di più.

Ma potrebbero venire utilizzate, come spesso accade, delle escamotage.

Il mercato delle assicurazioni, infatti, potrebbe regolarsi di conseguenza, creando strumenti ad hoc.

Ad esempio una polizza pensata per veicoli fermi, magari molto conveniente per il consumatore.

L'alternativa, per chi usa il mezzo solo pochi mesi (o pochi giorni) all'anno sarebbe l'assicurazione a chilometri: se si riesce a stimare con precisione quanta strada si fa in un anno, si possono spuntare tariffe molto convenienti.

17 settembre 2018 · Eleonora Figliolia

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

assicurazione rc auto sottoposta a fermo amministrativo
Eleonora Figliolia
rc auto
tutela consumatore - assicurazione auto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca