Raccomandata avvocato e telefonate Agos

Sono un ragazzo di 28 anni che da più di 5 anni paga debiti su debiti: guadagno 1000 euro al mese, e da un po di mesi non pago più nulla perché tra affitto bollette e spese in generale non riesco a pagare i debiti.

Il mese scorso mi chiama Agos intimandomi di pagare 560 euro per questo mese, e per i prossimi 2 mesi in modo da mettermi a paro, ma spiego la situazione al dipendente agos, dicendo che posso pagare ad inizio mese di maggio, ma a lui non è bastato, dicendomi se la vedrà con l'esattore, adesso dopo 9 giorni mi manda una lettera dell'avvocato, che però ancora non ho ritirato in quanto impossibilitato per motivi lavorativi, premetto che non ho una casa di proprietà sto in affitto non ho una macchina intestata a me ma a mio padre non ho nulla intestato a me, e un quinto dello stipendio che già do ad una finanziaria, cosa possono farmi? Sono spaventato.

Sono spaventato anche io dal leggere la sua domanda scritta senza utilizzare un solo punto, se non alla fine. Eppure, sono gratuiti come le virgole.

Se se la passa male, e non ha proprietà, interrompa tutti i pagamenti. Al massimo le pignoreranno il 20% dello stipendio (200 euro mese) per tutti i debiti.

Per lei sarà un affare.

9 maggio 2012 · Gennaro Andele

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Irpef » detrarre le spese per l'affitto della casa - Detrazione per affitti a canone non convenzionato
È prevista una detrazione per chi sostiene le spese dell'affitto per la casa adibita a propria abitazione principale. Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente. In particolare, ai soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale ...
Contratti di locazione » Bonus Irpef per i proprietari che affittano immobili a canone basso
Contratti di locazione: bonus per i locatori che affittano casa a canone agevolato. Deduzione del 20% dell'IRPEF sul costo di acquisto. In arrivo agevolazioni e vantaggi per i proprietari di immobili che, entro 6 mesi dall'acquisto o dalla relativa costruzione, stipuleranno un contratto di locazione a canone libero, con un ...
Il mutuo affitto
Il mutuo affitto è un mutuo a tasso variabile rata costante e durata variabile. Il mutuo affitto è un contratto di prestito. Il mutuo affitto consiste nel trasferimento di una somma di denaro da un soggetto “mutuante” ad un soggetto “mutuatario” che si impegna a restituirlo secondo modalità concordate, dettagliatamente ...
Canoni di locazione » Il versamento dell'affitto è dovuto fino alla riconsegna delle chiavi dell'appartamento
Il conduttore deve continuare a pagare l'affitto finché non riconsegna le chiavi dell'immobile: non importa se ha smesso smesso di viverci da diverso tempo perché, ad esempio, è crollato il soffitto. Non è consentito, infatti, al conduttore astenersi dal versare il canone, ovvero ridurlo unilateralmente, nel caso in cui si ...
Contratti di locazione » Recesso per gravi motivi: la prassi
E' possibile effettuare la disdetta, prima della scadenza, del contratto di locazione, per gravi motivi: ma cosa intende, appunto, la normativa vigente per gravi motivi? Come accennato, la legge richiede la sussistenza di gravi motivi per giustificare il recesso dal contratto di locazione. L'articolo 3 del decreto legislativo 431/98 dispone, ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca