Quanto tempo si resta segnalati nelle Centrali Rischi pubbliche e private?

Vorrei sapere quanto tempo resterò segnalato nelle centrali rischi dei cattivi pagatori, compresa quella della Banca d'Italia.

Sono iscritto per un prestito preso nel 2014 da restituire in 10 anni. Non sono più riuscito a pagare e dopo 4 anni ho trovato un accordo con la banca IFIS, che mi pare di aver capito che non può rinnovare la segnalazione. E' corretto? Nell'accordo da me sottoscritto pagherò la somma con un saldo a stralcio e ne avrò per ben 15 anni.

Ora vi chiedo se è corretto ciò che ho capito leggendo vari forum; io resterò segnalato per altri 36 mesi dopo la data in cui avrei dovuto pagare l'ultima rata cioè fino al 2027. Ciò significa che se la banca IFIS non potesse rinnovare la segnalazione, io fra 9 anni posso chiedere la cancellazione, e nel caso, avere di nuovo accesso al credito, è corretto?

Nel caso fosse così, delle mie precedenti disavventure finanziarie non resterà traccia?

Non siamo in grado di sapere se Banca IFIS sia o meno aderente al SIC (Sistema di Informazioni Creditizie) della Centrale Rischi degli Intermediari Finanziari (CRIF).

Nel 2017 la sua posizione verrà cancellata dal SIC CRIF, a meno di rinnovo di segnalazione e/o annotazioni a margine operate da Banca IFIS, se aderente al circuito.

Tuttavia, la cancellazione del nominativo dalla centrale rischi in cui il debitore risulta essere stato segnalato non comporta, necessariamente, la possibilità di riaccedere al credito, per una serie di motivazioni che sarebbe off topic riportare qui e che può conoscere con una ricerca approfondita in questo sito.

In particolare, può consultare questa raccolta di articoli.

4 luglio 2018 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

banche dati occulte dei cattivi pagatori
cancellazione nominativo dalle centrali rischi
cattivi pagatori - iscrizione in centrale rischi
centrale rischi CRIF

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Segnalazione in Centrale Rischi del socio sas in qualità di fideiussore e successiva cessione delle quote sociali
L'Arbitro Bancario Finanziario, con la decisione 3320/2015, ha giudicato corretto il mantenimento della segnalazione nella Centrale Rischi della Banca d'Italia (CR) a carico di un soggetto che, in un primo tempo, aveva sottoscritto una fideiussione per garantire l'esposizione debitoria di una società in accomandita semplice della quale era socio accomandante ...
Preavviso di segnalazione in Centrale Rischi - Se omesso la segnalazione è illegittima
Ai fini della liceità e della correttezza delle segnalazioni in Centrale Rischi gestite da società private, in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità nei pagamenti, è necessario che il preavviso di segnalazione sia non solo inviato, ma altresì pervenuto all'indirizzo del debitore al quale è destinato. Nel caso ...
Furto identità » Come proteggersi da iscrizione in CRIF e Centrali Rischi
Sempre più numerose le truffe che riguardano il furto di identità: in questo articolo vi spieghiamo come salvaguardarsi tecnicamente e giuridicamente da chi apre un finanziamento a vostro nome e poi vi fa trovare segnalati nelle banche dati dei cattivi pagatori, come la crif e la cai. Quotidianamente, purtroppo, agli ...
Segnalazione in centrale rischi da parte dell'istituto di credito » Ecco quando è illecita
Quando il cliente di un istituto di credito è insolvente, la banca ha l'obbligo di segnalarlo alla Centrale rischi. Ma a volte la segnalazione può essere illecita. Infatti, c'è una procedura da rispettare. Prima della messa a sofferenza, l'istituto di credito deve necessariamente fare una valutazione complessiva del cliente e ...
La quietanza liberatoria a seguito di un accordo transattivo a saldo stralcio serve davvero ad ottenere la cancellazione dalle Centrali Rischi o ad abbreviare i tempi di permanenza?
Prima di approfondire l'argomento indicato dal titolo, occorre svolgere alcune preliminari considerazioni sui Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC) comunemente e sinteticamente indicati come centrali rischi. In Italia operano fondamentalmente tre soggetti in ambito privato (CRIF, CTC ed Experian Cerved) e uno in ambito pubblico, la Centrale Rischi (CR) gestita da ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca