Quale quota di pensione possono prelevare conseguentemente a richiesta di risarcimento danni?

Argomenti correlati: ,

Percepisco pensione netta di € mille e 249,77 euro (già dedotti € 289 per cessione quinto), lorda euro 2 mila e 6,20 euro. Mi chiedono risarcimento danni per Direzione Lavori chiusa nel 2015 (ero geometra ho chiuso attività 31/12/2016).
NON ho immobili intestati, non ho denari per pagare importo danni (non ancora comunicato , presumo € 20.000/25.000)
Quale importo possono decurtarmi?.

Dunque, lei percepisce una pensione, al netto degli oneri fiscali ed al lordo della cessione del quinto, pari a circa 1539 euro.

Attualmente (2018) l’importo massimo dell’assegno sociale INPS è pari a circa 453 euro, per cui il minimo vitale, valorizzato come importo massimo dell’assegno sociale aumentato della metà, si posiziona intorno ai 680 euro.

Com’è noto, al pensionato può essere pignorato il 20% della parte della pensione percepita (considerata al netto degli oneri fiscali ed al lordo di eventuali trattenute per cessione del quinto e/o ex articolo 156 codice civile) che eccede il minimo vitale.

Nel caso esposto, può essere pignorato il 20% di (1539 – 680) euro, ovvero circa 172 euro (SE&O).

24 Aprile 2018 · Carla Benvenuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Azione esecutiva ulteriore su pensione già gravata da precedente pignoramento e da cessione del quinto - Quanto potrà prelevare il creditore procedente?
Percepisco mensilmente una pensione netta di 2 mila e 100 euro dai quali vengono dedotti 400 Euro mese a fronte di un PIGNORAMENTO a suo tempo concesso dal TRIBUNALE, e 300 Euro mese a fronte di cessione volontaria di 1/5 a favore di una FINANZIARIA. Ad oggi quindi mi vengono mensilmente accreditati 1.400 Euro netti mensili. Un ulteriore CREDITORE ha notificato, sia al sottoscritto che all'Ente Pensionistico una nuova richiesta di PIGNORAMENTO sulla pensione ed è stata fissata l' UDIENZA al 30 Gennaio 2018. Domande : 1. – Per quest’ultimo CREDITORE esiste ancora possibilità e spazio per vedersi riconosciuta ed ...

Pignoramento della pensione - Quanto possono togliermi?
A causa di un finanziamento di circa 10.000 euro andato male (non sono stato in grado di sostenere le rate) mi è stato disposto il pignoramento della pensione. Sono ancora in attesa di conoscere le misure del provvedimento. Sono molto in ansia, però, dato che sono vedovo e vivo solo con la mia pensione. Quanto possono togliermi mensilmente? Percepisco un assegno dall'Inps di 1200 euro. ...

Illegittima iscrizione di ipoteca esattoriale - la cancellazione va richiesta al giudice tributario mentre l'istanza di risarcimento danni va presentata al giudice ordinario
L'iscrizione di ipoteca esattoriale su immobili è atto impugnabile davanti al giudice tributario, qualora i crediti garantiti dall'ipoteca abbiano natura tributaria. Così alla Commissione Tributaria Provinciale (CTP) va indirizzata la domanda di cancellazione dell'ipoteca per l'asserita insussistenza della pretesa tributaria sottostante all'iscrizione ipotecaria. La decisione sulla condanna alla cancellazione del vincolo, nel caso in cui siano sottesi al gravame crediti tributari, è preclusa al giudice ordinario al quale, invece, va proposta eventuale istanza di risarcimento danni nei confronti del concessionario per la riscossione dei tributi in caso di comportamento illecito. Questo il principio sancito dai giudici della Corte di cassazione, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Quale quota di pensione possono prelevare conseguentemente a richiesta di risarcimento danni?