Può la banca avvisarmi del ritardato pagamento delle rate del mutuo dopo 5 mesi?

Può una banca avvisarmi del ritardato pagamento delle rate del mutuo dopo 5 mesi e senza nessun avviso per poi mandarmi automaticamente in sofferenza bancaria senza preavviso?

Sono tempi duri, questi, per noi debitori: la giurisprudenza si è ormai orientata sull'irrilevanza del preavviso di segnalazione in centrale rischi per quelle situazioni in cui il debitore è consapevole del proprio inadempimento. E' stato sancito che il preavviso può essere inviato dalla banca anche senza raccomandata A/R, per posta ordinaria, e che il suo omesso invio non determina, automaticamente, l'illegittimità della segnalazione e quindi il diritto al risarcimento danni.

Piuttosto, adesso stia in guardia: alla settima rata del mutuo non pagata la banca può risolvere il contratto attraverso la comunicazione di decadenza del termine, con cui il debitore decade dal beneficio di rateizzazione e bisogna rimborsare il debito residuo in un'unica soluzione.

24 novembre 2017 · Piero Ciottoli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

decadenza dal beneficio del termine (DBT)
rata mutuo
sospensione mutuo e credito alle famiglie

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Ritardato pagamento di una o due rate - obbligo preavviso e divieto di segnalazione come grave morosità
Il "Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi informativi gestiti da soggetti privati in tema di crediti al consumo, affidabilità e puntualità dei pagamenti", prevede all'articolo 4, sesto comma, lettera a), che nei sistemi di informazioni creditizie di tipo positivo e negativo, come quello gestito da CRIF, ...
Omesso o ritardato versamento delle rate e risoluzione del contratto di mutuo
Com'è noto, la banca può invocare come causa di risoluzione del contratto il ritardato pagamento quando lo stesso si sia verificato almeno sette volte, anche non consecutive. A tal fine costituisce ritardato pagamento quello effettuato tra il trentesimo e il centottantesimo giorno dalla scadenza della rata. La risoluzione del contratto ...
Le nuove regole di espropriazione della casa acquistata con mutuo ipotecario per inadempimento nel pagamento delle rate
Per i mutui ipotecari stipulati a partire dal 1° luglio 2016, in caso di inadempimento al pagamento delle rate da parte del debitore e alla conseguente richiesta di restituzione del capitale residuo in un'unica soluzione (decadenza dal beneficio del termine), la banca potrà trasferire la proprietà dell'immobile sottoposto a vincolo ...
Il tasso di mora per ritardato pagamento della rata di mutuo
Il tasso di mora per ritardato pagamento della rata di mutuo è l'interesse diretto a risarcire il creditore per danno dipendente dal ritardo nel pagamento della rata di mutuo. Anche se chi chiede un mutuo non pensa di venire a trovarsi nella condizioni di non poter pagare puntualmente le rate, ...
Legittima la segnalazione in Centrale Rischi se dopo il pagamento in ritardo delle rate pregresse il debitore rifiuta di regolare l'adempimento delle rate in scadenza tramite Rapporto Interbancario Diretto
L'appostazione a sofferenza di una posizione debitoria implica una valutazione da parte della banca inerente la complessiva situazione finanziaria del cliente e non può scaturire automaticamente da un mero ritardo di quest’ultimo nel pagamento del debito. Tanto premesso, ai fini della segnalazione alla centrale dei rischi, la nozione di insolvenza ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Tassonomie

Cerca