Può Equitalia pignorare ad un agente di commercio l'intero trattamento di fine rapporto?

Ad inizio novembre Equitalia ha notificato ad Enasarco e a me (debitore) un atto di pignoramento presso terzi per oltre 50 mila euro: a gennaio 2017 ho richiesto la liquidazione del FIRR che sarebbe il fondo indennità risoluzione rapporto, una sorta di TFR degli agenti di commercio. Oggi noto dalla schermata online che Enasarco ha accolto la domanda, e ha liquidato l'intero importo ad Equitalia verso fine gennaio.

Può Enasarco liquidare l'intero FIRR a Equitalia oppure aveva dei limiti (tipo 1/5 o 1/10)? Se i limiti c'erano, cosa posso fare?

I crediti, compreso il Trattamento di Fine Rapporto (TFR) e il Fondo di Indennità di Risoluzione Rapporto (FIRR), derivanti dai rapporti di agenzia, di rappresentanza commerciale ed altri rapporti di collaborazione che si concretizzino in una prestazione di opera continuativa e coordinata, prevalentemente personale, anche se non a carattere subordinato, sono pignorabili nei limiti di un quinto.

E' quanto stabilito dalla sentenza 685/2012 della Corte di cassazione pronunciata per accertare se il limite alla pignorabilità dei crediti verso terzi vantati da un agente di commercio e comunque derivanti da rapporti di collaborazione di agenzia e rappresentanza commerciale fosse, o meno, vincolato alla misura del 20%.

A lei non resta che affidarsi ad un avvocato per presentare ricorso al giudice delle esecuzioni del Tribunale territorialmente competente.

9 febbraio 2017 · Marzia Ciunfrini

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento del trattamento di fine rapporto (TFR)

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca